Postcards

Megève

Carla Diamanti
16 gennaio 2014

foto 1

Vi piacciono i colori caldi, i filati di lana, la pietra che gioca con il legno, il design che si alterna alla tradizione? Allora valicate le Alpi e dirigetevi a Megève. Un posto chic e branché, dove si viene per la montagna, certo, ma anche per l’atmosfera: sofisticata ma non pretenziosa, elegante ma non ostentata. A trasformare questo villaggio in una delle mete più alla moda fu la baronessa di Rothschild che, proprio un secolo fa alla vigilia della Prima Guerra Mondiale, volle dare vita a una stazione sciistica in grado di rivaleggiare con Saint-Moritz e nella quale si parlasse la stessa lingua.

Cento anni dopo charme e frequentazioni rimangono all’altezza delle aspettative della baronessa. Passeggiare per le strade illuminate dalle vetrine di lusso è un piacere riservato all’après-ski, magari prima dell’aperitivo, della cena d’autore e del dopocena in un locale jazz. Tra gli aperitivi più originali abbiamo scovato il mojito chaud, versione invernale del celebre cocktail cubano, esclusiva del bar dell’M de Megève.

foto 2

E se il nome non vi è nuovo è perché questo raffinato chalet a cinque stelle nel cuore del villaggio alpino è stato uno dei consigli d’autore firmati The Travel Designer per le vacanze di Natale e Capodanno.

Colori caldi, filati di lana, pietra e legno sono il leit motif della casa. Colori e filati sono le incantevoli pennellate che decorano gli ambienti e soprattutto le camere, dove cuscini, tende e coperte sono stati realizzati dalla prestigiosa filatura Arpin (www.arpin1817.com). Prodotti d’eccellenza e per intenditori, realizzati anche con filati valdostani che seducono a colpo sicuro. Pietra e legno si alternano attorno ai camini, nella sala da pranzo e nel centro benessere, con una piscina illuminata da quadrati di cielo e un’esclusiva tavola di quarzo per farsi massaggiare fra cristalli naturali dagli effetti benefici. Così ha voluto giocare la creatività di Jean-Noël Picot, l’architetto della trasformazione, mentre l’estro dello chef Stéphane Thoreton si moltiplica per due: nel Restaurant gourmet dove sul taccuino del menu gli ospiti possono lasciare i propri commenti, e nel Bistrot, dove la cucina si declina nelle specialità regionali e si accompagna con l’ottimo pane locale.
Un consiglio? Valicate le Alpi in treno e lasciate l’auto a casa. Vi godrete le passeggiate, gli impianti facilmente raggiungibili e l’elegante centro pedonale.

M de Megève
15, route de Rochebrune, Megève, Francia
Tel. +33 4 50214109, www.mdemegeve.com

Carla Diamanti
www.thetraveldesigner.it

Potrebbero interessarti anche:
www.luukmagazine.com/it/postcards-immersi-nella-neve
www.luukmagazine.com/it/postcards-alla-scoperta-della-stiria


Potrebbe interessarti anche