Advertisement

Meravigliosa Errani, è in finale del Roland Garros. Ora c’è Sharapova

staff
9 giugno 2012

Sara Errani si qualifica per la finale del torneo femminile del Roland Garros. L’azzurra ha battuto in semifinale l’australiana Samantha Stosur con il punteggio di 7-5, 1-6, 6-3. Nell’ultimo atto del torneo parigino, la romagnola affronterà Maria Sharapova, che nell’altra semifinale ha battuto la ceca Petra Kvitova con un doppio 6-3, 6-3.

Il successo della Errani sulla Stosur, favorita numero 6, equivale alla terza finale consecutiva giocata da un’azzurra al Roland Garros dopo le due disputate da Francesca Schiavone. L’incontro è iniziato con un’ora e mezza di ritardo a causa della pioggia caduta sulla capitale francese per l’intera mattinata.

“Non ho parole, non posso crederci. E’ incredibile”. Così Sara commenta a fine gara. “Voglio ringraziare tutto il team”, aggiunge la romagnola, emozionatissima, ribadendo di sentirsi “senza parole”.

Per la Errani si tratta della prima finale in una prova singolare dello Slam. Un successo, quello dell’azzurra, ottenuto al termine di 2 ore e 4 minuti. La partenza era tutta per la Stosur, che si portava subito in vantaggio per 2-0. La romagnola reagiva prontamente e si portava sul 2-2 grazie ad otto punti di fila. Il set proseguiva sull’equilibrio fino al 5-5. Poi la Errani si procurava tre palle break. Le prime due le sprecava, non la terza che permetteva all’azzurra di portarsi sul 6-5. Nel successivo game arrivava il 7-5 e il primo parziale per l’azzurra.

Nel secondo set la Errani accusava probabilmente la stanchezza. Fallita subito una palla break, l’azzurra subiva il ritorno della Stosur che si portava subito sul 5-0. La Errani salvava una palla set ed accorciava le distanze portandosi sull’1-5, ma l’australiana metteva a segno tre ace e chiudeva sul 6-1, riequilibrando i conti dei set. Tutto rimandato al terzo parziale con l’allungo dell’azzurra che si portava sul 3-0. Stosur si riportava sul 3-3, dopo che l’azzurra falliva sul 30-40 la palla del possibile 4-2. La romagnola si riportava avanti, sprecava due palle break e nella terza otteneva il 5-3. Nell’ultimo game, la Errani non sbagliava nulla e si regalava il gran finale del torneo parigino, distendendosi a terra in lacrime per l’ennesima impresa compiuta. Sabato, nell’ultimo atto, Sara proverà a centrare il sesto successo in carriera e il quarto del 2012 dopo i trionfi ad Acapulco, Barcellona e Budapest.

 

Fonte: LaPresse