Auto

Mercedes: Stoccarda-Milano solo andata

Davide Stefano
23 gennaio 2016

LrMobile2812-2015-04253378523167460

Abbiamo fatto un viaggio di oltre 500 km, attraversando un paese intero come la Svizzera, per arrivare nel mondo dei crauti, dei würstel e soprattutto delle automobili: la Germania.

La scopo era quello di abbracciare la storia di un marchio glorioso come Mercedes-Benz, ricco di storia e passione; un marchio che nasce ben 125 anni fa e che si ritrova tutto nei 9 piani del Museo di Stoccarda dove, con i suoi 16.500 metri quadrati e i 160 veicoli presenti, è concentrato il suo passato glorioso e il suo futuro innovativo: dai primi modelli a motore fino alle autovetture a guida autonoma e dal design futuristico, passando per le autovetture dei personaggi più famosi, come la classe G del Papa o la Mercedes SL della principessa Diana.

Il museo offre anche tutta la storia motorsport delle frecce d’argento, iniziando dalla prima formula 1, la W196 guidata da Moss e Fangio, per poi passare alla SLR 300, che vinse la gara più importante dell’epoca, la Mille Miglia, ed infine arrivare ai campionati DTM degli anni 90 con la 190 2.5 evo 2 e alle Formula 1 odierne.

A partire dalla fine degli anni ’90, Mercedes fornisce le cosiddette safety-car, autovetture di supporto ai più grandi eventi motoristici su pista, sportive top di gamma sviluppate da AMG.

La Casa della stella a tre punte è oggi protagonista per avere sviluppato la guida autonoma, nuovi e moderni sistemi di sicurezza e nuovi propulsori tecnologici, che permettono consumi minimi e prestazioni da sportive di razza.

Per il nostro viaggio abbiamo deciso di provare proprio questi ultimi.

Siamo partiti con la top di gamma tra le ecologiche in commercio: la S 500 Hybrid Plug-In; è un vero salto nel futuro, non solo per le caratteristiche innovative del gruppo propulsore, composto dal classico motore termico sei cilindri 3.0 litri biturbo da 333 cavalli e 480 Nm, ma soprattutto per il cambio. I tecnici di Mercedes hanno infatti installato un motore elettrico da 85 kW, circa 115 cavalli e 340 Nm, all’interno del cambio automatico a sette rapporti, così da avere un sistema compatto e migliore dal punto di vista dinamico. Ciò consente alla Mercedes S 500 Plug-In Hybrid, che dunque si avvale di due motori, di scattare da 0 a 100 chilometri orari in 5.2 secondi, spingendo fino ad una velocità massima di 250 chilometri orari. Prestazioni degne di una sportiva, combinate a consumi da citycar.

LrMobile2812-2015-04223374605523191

Arrivati in Svizzera, è ora di cambiare e ci accomodiamo nella nuova Classe C BlueTec Hybrid, equipaggiata con il noto 4 cilindri diesel bi-turbo di 2143 cc da 204 CV, abbinato ad un motore elettrico trifase da 27 CV (20 kW) a 1800 giri e 250 Nm di coppia.

La differenza tra le due autovetture non sta tanto negli interni, dove la qualità, anche a bordo della più piccola classe C, rimane sempre top di gamma, ma proprio nella tecnologia del motore termico, che qui è un diesel.

Guidandola in modalità ECO, con la batteria di trazione ben carica ed in condizioni ideali realizzabili in circuito, si possono ottenere consumi nell’ordine di 3,5-5 L/100 Km. La Casa dichiara un consumo misto di 3,6 l/100 Km, numeri da city car.

 


Potrebbe interessarti anche