Destinazioni

Miami: il fascino della metropoli sul mare

Maria Laura Zucchini
10 febbraio 2017

Miami è una città che attira milioni di turisti ogni anno, tra cui alcuni di questi decidono di fermarsi stabilmente, attratti dal clima sempre mite e da quella atmosfera giovane e vivace che rende questa meta davvero unica.

Si tratta di una città relativamente giovane se consideriamo che ha assistito ad un vero boom economico solamente nel secolo scorso, ma la sua portata è stata tale che ora le più note e lussuose catene di hotel e ristoranti vantano una sede a South Beach. Tra questi il Mondrian Hotel, che offre una vista imperdibile sulla baia, l’eccentrico W Hotel con al suo interno il celebre ristorante asiatico Mr Chow e il recente Faena Hotel di gusto Art Deco dove l’arte si mescola all’arredamento conferendo alla struttura un’atmosfera davvero stravagante.

South Beach è la vera attrazione con i suoi chilometri di spiagge bianche, alcune di esse gestite ed attrezzate da alberghi come il Setai e il Delano, che offrono ai propri clienti pasti direttamente sotto l’ombrellone, la possibilità di fare sport acquatici e massaggi direttamente sui lettini rigorosamente a due piazze. Di sera, invece, la città cambia completamente volto, trasformandosi nella capitale americana del divertimento. Tanti gli hotel o i rooftop in cui potrete concedervi un cocktail al tramonto, primo tra tutti la piscina dello Standard Hotel a sfioro sulle acque della laguna, o ancora la vista mozzafiato che troverete allo Sugar East o al Juvia perfetto anche per una cena romantica. Per il cibo avrete davvero l’imbarazzo della scelta, dai rinomati ristoranti giapponesi come Katsuya, arredato da Philipp Starck, alla cucina molecolare proposta da Jose Andres presso il Bazaar, o ancora le prelibatezze italiane nell’accogliente cortile interno del ristorante Casa Tua. Sono tanti anche i locali che offrono la cena prima che gli ospiti scendano in pista, intrattenendoli con spettacoli e danze, primi tra tutti il Villa Azur e il celebre Baolì.

Miami attualmente sta assistendo anche ad una vera e propria rinascita culturale, incrementata dall’apertura del Pérez Art Museum e dalla importantissima fiera di arte contemporanea Art Basel che si tiene in città durante il mese di dicembre.
Una dinamica e rapida evoluzione ha riqualificato diversi quartieri come quello di Wynwood noto per i suoi coloratissimi graffiti e meta di tanti street artists emergenti, o ancora il Design District che ospita famose boutique ed importanti gallerie.

Merita una visita anche l’area chiamata Little Havana dove la tradizione ispanica è forse più forte ed evidente, è un quartiere residenziale dove la vita scorre in maniera più modesta e tranquilla rispetto alla vicina South Beach. Qui potrete acquistare ottimi sigari e caffè cubano.

Forse la vera bellezza di Miami sta nel creare un’ottima sintesi tra il fascino di una città cosmopolita, le caratteristiche architettoniche di una grande metropoli e le bianche spiagge quasi caraibiche.


Potrebbe interessarti anche