Arte

Miart 2017: la Fiera e gli appuntamenti imperdibili al Fuorisalone dell’Arte

Flaminia Scarpino
24 marzo 2017

Ritorna a dal 30 marzo al 2 aprile a Fieramilanocity la XII edizione di Miart, una tra le fiere più importanti d’Italia per l’arte moderna e contemporanea: un artweek imperdibile per tutti gli appassionati, capace di riunire 175 gallerie, provenienti da 14 diversi Paesi, e oltre 60 curatori, tra esperti del settore e direttori di museo.

A raccogliere l’eredità della storica direzione artistica di Vincenzo de Bellis sarà per l’edizione 2017 il suo collaboratore Alessandro Robottini, il quale ha dichiarato di voler continuare a sviluppare il contesto con cui la fiera ormai si identifica: un luogo di qualità e di scoperta, un crocevia di dialoghi tra storia e sperimentazione, arte visiva e design, tradizione e innovazione. Un luogo internazionale, ma frutto di un lavoro e di un’identità italiani”.

Un vero dialogo tra passato e futuro, tra grandi nomi e giovani promesse, che permetterà a semplici curiosi, estimatori e addetti ai lavori una vera e propria full immersion nel panorama artistico contemporaneo e del secolo scorso. Lo spazio all’interno della fiera sarà suddiviso in tre sezioni principali: Emergent, focalizzata sui nuovi talenti, Established, dedicata ad un’indagine sulla multiformità novecentesca, e infine Object, concentrata sul design d’autore e da collezione.

Grande novità di quest’anno, il debutto di un’edizione diffusa, che invaderà l’intera città: la fiera non rimarrà infatti solo all’interno del padiglione 3 di Fieramilanocity, ma uscirà dalle mura bianche per portare la creatività e la bellezza dell’arte per le strade di Milano. Il capoluogo lombardo verrà così animato da incontri, inaugurazioni, mostre ed eventi in un vero e proprio “Fuori salone” dell’arte.

Ma come muoversi tra l’infinità delle proposte di Miart 2017? L’arte merita tempo, ma per chi ne ha poco ecco quali sono gli appuntamenti da non perdere!

-Martedì 28 marzo, Pac: inaugurazione della personale di Santiago Sierra.

-Mercoledì 29 marzo, Albergo Diurno di Porta Venezia: inaugurazione di “Flavio Favelli. Senso 80. Diurno Venezia. Milano”.

-Mercoledì 29 marzo, La Rinascente Duomo: “Paolo Pivi. I’m Tired of Eating Fish”.

-Venerdì 31 marzo: “Le alternative al modello biennale”, dalle 15.00 alle 16.00 intervengono Daniel Baumann, Milovan Farronato, Sandra Terdiman. Modera Cesar Garcia. Lingua inglese.

-Sabato 1 aprile, Pirelli Hangar Biccoca: “Laure Prouvost: GDM- Grand Dad’s Visitor Center”.

-Domenica 2 aprile: “The next Documenta should be curated by an artist”, dalle 16.00 alle 17.00, intervengono Michael Elmgreen, Ingar Dragset, Jens Hoffmann e Christian Jankowski. Modera Kate Sutton. Lingua Inglese.

-Aperture straordinarie per le mostre: “Keith Haring: About Art”, “Kandinskij, il cavaliere errante. In viaggio verso l’astrazione” e “Andy Warhol: Sixty Last Supper”.


Potrebbe interessarti anche