Cinema

MIFF 2016: l’estate all’insegna del cinema indipendente

Federico Turrisi
28 giugno 2016

Milan skyline from “Duomo di Milano”. Italy.

Se alla domanda «ti va di andare al cinema stasera?» tendete a rispondere «d’estate non ci sono mai film interessanti!», vi sbagliate di grosso. E se siete appassionati di cinema indipendente, l’estate milanese non vi deluderà. Torna infatti il Milan International Film Festival, giunto alla sua sedicesima edizione. Fino al 27 luglio, ogni mercoledì sera, nelle sale dell’Anteo spazioCinema (via Milazzo, 9) verranno infatti proiettati un film e un cortometraggio tra quelli che hanno ottenuto almeno un Cavallo di Leonardo o comunque un riconoscimento lo scorso 16 giugno, data in cui è stata pubblicata la lista dei vincitori. A coloro che pagheranno il biglietto verrà offerta la possibilità non solo di assistere alle proiezioni ma anche di incontrare gli autori premiati. Al termine della rassegna cinematografica, il pubblico del MIFF sarà chiamato a votare il vincitore della categoria di Miglior Film.

Il festival si apre domani 29 giugno con “L’ultima orazione” di Gustav Baldassini, premiato come Miglior Cronometraggio italiano, una dark comedy incentrata sui temi della memoria e del ricordo dopo la morte. Il piatto forte della serata sarà la proiezione del film di Daryl Wein “Consumed – What are you eating?” (Miglior Sceneggiatura e Miglior attore non protagonista), una riflessione sugli alimenti OGM e sul cibo che quotidianamente finisce sulle nostre tavole. Seguirà un breve dibattito – inevitabile, del resto, quando si tocca una questione scottante come appunto quella sugli alimenti geneticamente modificati – in cui si confronteranno Dario Bressanini, docente di Scienze chimiche e ambientali all’università dell’Insubria, aperto all’uso degli Ogm, e Debora Rasio, specialista in oncologia e ricercatrice nutrizionista presso la Sapienza Università di Roma (di recente, ospite fisso della trasmissione di Giovanni Floris “Di martedì”), sostenitrice di un’alimentazione il più possibile priva di alterazioni chimiche.

Non resta che augurarvi una buona visione.


Potrebbe interessarti anche