News

Milano Moda Donna chiude tra le polemiche

staff
27 settembre 2011

Tra Roma e Milano ci sono ”due pesi e due misure” anche sul fronte dei finanziamenti pubblici per la moda. La denuncia e’ di Mario Boselli, presidente della Camera Nazionale della Moda, che al termine della settimana del fashion milanese polemizza con la quota di risorse destinate alla manifestazione, a suo giudizio troppo scarse specie se li si paragona alle risorse stanziate per Alta Roma, la settimana della moda capitolina. ”Siamo stupiti – ha detto Boselli – perche’ ancora una volta notiamo che Roma e Milano vengono trattati con due pesi e due misure.
Alta Roma ha ottenuto 2,7 milioni di euro da Camera di Commercio, Regione, Provincia e Comune, mentre per questa edizione della moda milanese i finanziamenti sono stati pari a 500 mila euro, in arrivo soltanto dalla Camera di Commercio”. Una disparita’ di trattamento che per il presidente della Camera Nazionale della Moda non ha giustificazioni: ”Ci rendiamo conto che ci sono problemi per l’Italia, ma se i soldi non ci sono non ci devono essere ne’ per Roma ne’ per Milano”. E’ soprattutto la nuova giunta targata Giuliano Pisapia nel bersaglio dei vertici della Camera della Moda: ”L’assessore Terzi della giunta Moratti ci aveva garantito 400 mila euro – ha spiegato ancora Boselli – quota poi scesa a 200 mila euro e infine a 100 mila euro. Ma questo finanziamento non e’ stato confermato dalla nuova giunta”.
Per dirla in breve ”avevamo un accordo che non e’ stato onorato”. Il problema, secondo Boselli, e’ che i nuovi amministratori della citta’ ”non hanno ancora preso le misure. Nn credo che da parte della giunta Pisapia ci sia qualcosa di preconcetto contro il settore della moda, credo pero’ che non sia stato capito quel mondo complesso che gira attorno alla moda. Siamo fiduciosi in un futuro meno problematico”.
Decisamente piu’ duro il vicepresidente della Camera Nazionale della Moda, Saverio Moschillo: ”Abbiamo a che fare con gente, come il sindaco Pisapia e l’assessore Boeri, che non mantiene le promesse. Milano e’ la quinta capitale mondiale della moda, se vogliamo che mantenga questa posizione bisogna mantenere la parola data. Siamo molto rammaricati per il comportamento del Comune di Milano, e’ una vergogna”.
Il bilancio complessivo della settimana della moda milanese e’ tuttavia positivo: ”e’ andata come doveva andare – ha detto ancora Boselli – e ci sono tutti i presupporti perche’ la crisi che si e’ verificata nel 2008 e 2009 non si ripeta nel 2012, anche se certezze in questo mondo non ce ne sono”. E’ infine toccato al presidente della camera di Commercio di Milano, Carlo Sangalli, fare il punto sulle ricadute economiche per la citta’: ”Solo questa settimana della moda ha generato un indotto di 27 milioni di euro. Ogni anno il giro d’affari che ruota attorno al turismo dello shopping e’ pari a 1 miliardo di euro”.

Fonte: Asca


Potrebbe interessarti anche