News

Milano Moda Graduate 2017: si coltivano talenti

staff
22 giugno 2017

I sette designer finalisti: Alberto Furlan, Tritti Tarkulwaranont, Yanrong Ma, Nicholas Fedele Alessio Rossi,Xin Hu, Eros Tolentino.

“Coltiviamo il talento”, questo il motto di Milano Moda Graduate. L’evento, giunto alla terza edizione, si è svolto lo scorso weekend – dal 16 al 18 giugno – in concomitanza con l’inizio della settimana della moda maschile, presso la Fabbrica del Vapore messa a disposizione per l’occasione dal Comune di Milano.

Esibizioni statiche e una grande sfilata che ha portato in passarella ben sette collezioni dei giovani più promettenti delle scuole di moda più prestigiose d’Italia: Eros Tolentino (Istituto Europeo di Design di Milano), Nicholas Fedele (Istituto Europeo di Design di Milano), Alberto Furlan (Università IUAV di Venezia), Alessio Rossi (Accademia Costume & Moda), Yanrong Ma (Istituto Marangoni), Xin Hu (Istituto Marangoni), Tritti Tarkulwaranont (Domus Academy). L’arduo compito di selezione dei progetti è toccato al “Tavolo sulla formazione Moda”, organo interno alla Camera Nazionale della Moda Italiana che ha anche il ruolo di coordinare un programma di borse di studio, monitorare le richieste di mercato e soprattutto sponsorizzare le scuole di moda nel Bel Paese promuovendo la formazione Made in Italy che ha già sfornato, tra gli altri, talenti del calibro di Maria Grazia Chiuri e Alessandro Michele.

Per la giuria un parterre d’eccezione con grandi professionalità dal fashion system tra i quali spiccano i nomi del presidente di giura Enzo Rosso, patron Diesel e leader del gruppo OTB,  Carlo Capasa, a capo della Camera Nazionale della Moda Italiana, Andrea Batilla, Direttore di VIX and CEO di Italiana Marchi, Leila Palermo,  Communication Director di Next Agency, Remo Ruffini, Chairman e CEO di Moncler SpA, Sara Sozzani Maino, Senior Editor di Vogue Italia e Head di Vogue Talents, Dan Thawley, Editor in Chief di A Magazine Curated By, Serena Tibaldi, Senior Editor di Fashion News e Features Editor di D La Repubblica, e Anna Zegna, Image Advisor di Ermenegildo Zegna e Chairman della Fondazione Zegna.

Il concorso non è stato soltanto dedicato ai fashion designer ma anche a tutte le altre professionalità del mondo della moda che sono state premiate durante l’evento: spazio dunque agli stylist, agli esperti della comunicazione, al marketing, al product management, al visual merchandising, al retail management ma anche alla sartoria e al modellismo.

Ecco, quindi, i sette vintori per ogni categoria: Alberto Furlan è stato insignito del premio CNMI Award, Eros Tolentino vincitore del “Vogue Talent Award”, Ma Yanrong con il premio Mac Cosmetics Award (assegnato per la prima volta in questa competizione), Tea Righini per accessories design, Giorgia Sparavigna premiata nell’ambito della comunicazione, Martina Ceccherini Nelli per il settore marketing e, dulcis in fundo, Manuel Sinopoli premiato con lo Styling Award.


Potrebbe interessarti anche