Advertisement
Men

Milano Moda Uomo: di scena la moda per il prossimo inverno

Alberto Corrado
11 gennaio 2014

CAMERA DELLA MODA MILANO MODA UOMO

L’industria della moda maschile scalda i motori: da oggi fino a martedì Milano diventa la capitale mondiale dello stile.
Un tour che coinvolge l’intera città, produttori, buyer e trend setter si danno tradizionale appuntamento d’inizio di anno per Milano Moda Uomo.
71 collezioni, di cui 39 sfilate per 39 marchi, 28 presentazioni per 27 marchi e 5 presentazioni su appuntamento per 5 marchi che porteranno alla ribalta le collezioni autunnoinverno 2014/15, strizzando l’occhio ai consumatori di tutto il mondo a caccia di stile.
Ai prestigiosi nomi che compongono il calendario di Milano Moda Uomo, tra i quali il ritorno di Roberto Cavalli in calendario con una sfilata, si aggiungono in questa edizione nuovi nomi: Julian Zigleri (ospite del Teatro Armani), D.Gnak (invitato da Camera Nazionale della Moda Italiana) e Daniele Alessandrini, presenti per la prima volta nel calendario di Milano Moda Uomo con una sfilata.
Il Made in Italy, in particolare, ha ottime chance sui mercati internazionali, dove gli uomini stanno aumentando la propria propensione allo shopping con tassi decisamente più robusti di quelle delle donne.
In mercati appetibili come la Cina, ancora microscopica nella classifica dei più importanti clienti della moda maschile italiana, il potere economico è saldamente nelle mani degli uomini, che sfoggiano come status symbol gli oggetti del desiderio italiani e francesi.
Ma sempre più spesso vanno a caccia di quelle vere e proprie chicche rappresentate dalle produzioni artigianali, nicchie esclusive del classico contemporaneo che possono essere comprese e apprezzate soltanto dagli intenditori.
Per completare vi suggerisco sempre di esplorare questa splendida città, magari in una manciata di minuti tra un appuntamento di lavoro e un altro.
Perché è l’arte che nutre la creatività, cuore pulsante del mondo della moda.

Alberto Corrado


Potrebbe interessarti anche