Men

Milano Moda Uomo: tutto quello che c’è da sapere sulla prossima MFW

Martina D'Amelio
14 giugno 2017

Una foto di backstage della sfilata Giorgio Armani primavera-estate 2017

La settimana della moda maschile torna a Milano dal 16 al 19 giugno: il calendario di Milano Moda Uomo, sempre più ristretto, vede in scena le collezioni primavera-estate 2018. Ecco tutto quello che c’è da sapere sulla prossima #MFW, tra defezioni e novità.

1- Saranno 32 le sfilate in agenda: ad aprire le danze il 16 giugno in serata sarà Ermenegildo Zegna, preceduto dal défilé di Milano Moda Graduate. A chiuderle invece sarà Frankie Morello nella serata del 19 giugno, per una 3 giorni compressa ma piena di fashion show. I brand che hanno invece optato per presentazioni ed eventi sono circa 40.

2- Fuori calendario sfileranno Ports 1961 il 16 giugno e, come di consueto, Dolce & Gabbana (il fashion show è previsto nella giornata di sabato).

3- Tra le defezioni spiccano quelle di Gucci, Bottega Veneta, Etro, Missoni e Jil Sander che optano per la sfilata unificata uomo-donna a settembre, oltre a Moschino (che ha sfilato a Los Angeles), Antonio Marras, Cédric Charlier (che si trasferisce a Parigi) e Federico Curradi (che ha preferito Pitti Uomo). Il calendario resta in piedi grazie a brand storici come Prada, Fendi, Salvatore Ferragamo, Versace e l’immancabile Giorgio Armani.

4- Tra i nomi nuovi invece si fa notare Gcds, il brand dei fratelli Giordano e Giuliano Calza: la griffe di luxury streetwear sfilerà a Milano nella mattina del 19 giugno. Tra le nuove acquisizioni si annoverano inoltre il “protetto” di Armani Munsoo Kwon, Poan (People of All Nations, selezionato tra i brand presenti a White) e Sulvam, brand giapponese fondato nel 2014 da Teppei Fujita.

5- La tendenza della #MFW al maschile di quest’anno? La sfilata unificata uomo-donna. Saranno ben 8 i marchi che opteranno per questa modalità in occasione di Milano Moda Uomo: Diesel Black gold, Marcelo Burlon County of Milan, Neil Barrett, Damir Doma, Dsquared2, Malibu 1992, Palm Angels e Sulvam.

 

 


Potrebbe interessarti anche