News

Milano si conferma capitale dello shopping

staff
29 agosto 2013

fendi-montenapoleone

La capitale dello shopping globale? C’è chi vi risponderà che è New York, chi Londra e chi Tokyo… ma sono in tanti a scommettere che si tratti della nostrana Milano.
Secondo un recente studio di Jones LangLaSalle il capoluogo lombardo è la località con la maggiore densità di griffe in relazione alla popolazione residente e la terza in Europa, dopo Londra e Parigi, per presenza dei primi cento marchi del lusso.
E così l’autunno che incombe porterà con sè una gran quantità di opening e restyling che interesseranno in particolar modo il celebre Quadrilatero, meta d’elezione per shopaholic di ogni dove.
La prima novità riguarderà Fendi che sbarcherà al civico 3 nello spazio un tempo occupato da Mariella Burani e recentemente dal temporary Dior, lasciando l’attuale location di via Sant’Andrea a Berluti che tornerà così sulla scena meneghina.
A scegliere via Montenapoleone è anche Hermès che traslocherà al numero 12 in uno spazio di oltre mille metri quadrati.
Bottega Veneta invece raddoppierà e si insidierà nella storica boutique Gianfranco Ferrè di via Sant’Andrea con un grande flagship store che proporrà tutte le collezioni del brand.
Sempre in via Sant’Andrea debutteranno anche Jil Sander Navy e Stuart Weitzman mentre in via Spiga Michael Kors prenderà il posto di Gherardini che traslocherà proprio di fronte. Il marchio statunitense sarà protagonista a breve anche di un opening nel più commerciale corso Vittorio Emanuele.
Giada, brand nell’orbita del gruppo cinese RedStone, catturerà invece i passanti in via Montenapoleone con un enorme store di 1.600 metri quadrati candidandosi ad essere una delle mete cult del prossimo autunno.
Infine non mancano i restyling con i lavori che fervono nelle location già esistenti di Prada, Salvatore Ferragamo, Audemars Piguet, Fedeli e Miu Miu.


Potrebbe interessarti anche