News

Milano Unica: edizione numero 20

Emanuela Beretta
19 febbraio 2015

00

E’ giunta alla ventesima edizione, Milano Unica, il Salone dedicato alle nuove tendenze del tessile. In vetrina le collezioni della primavera-estate 2016 proposte da 353 aziende, provenienti da 64  Paesi europei e 34 aziende dell’Osservatorio Giappone.

La kermesse,  svoltasi dal 4 al 6 Febbraio scorso, ha visto presenti alla cerimonia inaugurale Silvio Albini, Presidente di Milano Unica, Claudio MarenziPresidente di Sistema Moda Italia, Antoine Arnault, Presidente di Loro Piana, Roberto Maroni, Presidente di Regione Lombardia, e Carlo Calenda, Vice Ministro del Ministero dello Sviluppo Economico. Il Presidente Albini nel suo discorso introduttivo  ha sottolineato la sua  soddisfazione per il primo posto raggiunto dalla tessitura laniera italiana, con un incremento del fatturato complessivo pari al 3,8%, nonostante la crisi e le difficoltà delle aziende. Il Vice Ministro Carlo Calenda ribadisce che il Governo Italiano ha finalmente deciso di sostenere il settore moda erogando 40 milioni di Euro, dei quali 6,5 destinati proprio all’internazionalizzazione del settore.

Tra le iniziative esibite il progetto Magazzini Aperti, realizzato in collaborazione con Regione Lombardia e Piattaforma Sistema Formativo Moda, che vede collaborare le scuole di moda lombarde e 34 aziende presenti a MU, dove i giovani hanno esposto i capi realizzati.

Tra gli espositori degni di nota Loro Piana presenta Lightest Plus un tessuto impalpabile anche in versione elasticizzata Accademia lane extrafini Super offrono un tessuto fluido piacevole al tatto ideale per abiti freschi ed ingualcibili. Per la donna Summertime un tessuto in lana seta e lino nato per il guardaroba maschile dall’aspetto brillante e fresco. Leno Weave una mescola di lino e cotone dal confort estremo Linen Dream una mescola di seta mulberry e lino dagli effetti mélangeleggero e morbido capace di regalare grandi perfomance. Altissima la proposta del Lanificio Reda, che festeggia i 150 anni di storia ed presenta una collezione dalle geometrie sfalsate e imprecise in una gamma di blu luminosi e caleidoscopici; tessuti fortemente ritorti, urban, friendly twist, naturalmente elastici e idrorepellenti. Larusmiani offre una nuova linea di tessuti idrorepellenti nati da un mix di fibre nylon, seta o lana e un denim in lino stretch mélange  anche  in cotone stretch. Angelico propone colori vivaci tipicamente estivi e giochi di rilievi per giacche e capispalla,  bizzarra la linea Ke Idea: un’esplosione di  microeffetti raccolti in tessuti jersey in lino e cotone. Bocchese 1908, sempre più concentrata nel denim love silk da uomo, presenta denim di seta dagli orditi indaco che non delavano. Drago racconta la storia di tessuti performanti, freschi, leggeri e funzionali anche nelle finezze più estreme di Shati una mischia di seta e lana. La Tessitura Monti  rinnova la collezione con effetti délavé e maltinti; il pattern si trasforma, adattandosi ad un look più informale, sempre più di tendenza. Nella Shirt Avenue, il Gruppo Albini sceglie il pregiato lino di Normandia, grande protagonista delle collezioni, con una palette di colori brillanti anche nei délavé; il cotone di Barbados, prodotto ai Caraibi, è lucente e setoso. Per la donna il trend guarda i cotoni bianchi con stampe monocromatiche, i madras extralarge e il pois, la vera tendenza dell’estate. Ratti Uomo introduce dei cotoni strutturati dagli aspetti tridimensionali e dall’aspetto optical, di grande effetto e classe. Nell’area Moda, Swarovski  offre una collezione in bilico tra terra e cielo: Chaton Xero, il primo cristallo sfaccettato ad alta precisione impercettibile, quale la punta di una penna. Blush Rose evoca i romantici diamanti rosa, Bead Emerald Cut, i cristalli dal taglio rettangolare, le perle lattiginose dai colori pastello. In sintesi una collezione forte, glamour ed eterea.

E, per festeggiare la ventesima edizione, una serata danzante con ospiti illustri e tanto divertimento!


Potrebbe interessarti anche