Advertisement
News

Milano Unica: la XXIV edizione tra novità e conferme

Mirco Andrea Zerini
5 febbraio 2017

Si conclude la 24esima di Milano UnicaSalone Italiano del Tessile e Accessori che si è svolta dall’1 al 3 febbraio 2017 presso la sede di Fiera Milano Rho: è tempo di tracciare il bilancio finale.

In totale sono stati 427 gli espositori – 300 italiani, 65 europei, 40 provenienti dal Giappone e 22 coreani – per un’edizione i cui risultati si pongono in sostanziale equilibrio rispetto alla precedente.

Durante la cerimonia di apertura sono state presentate alcune novità: MU365, la piattaforma interattiva per clienti selezionati creata in collaborazione con la start-up americana Sundar, che permetterà agli espositori del Salone di essere connessi con il mercato tutto l’anno, il progetto “Back to School” presentato da Paul Smith che ha visto la partecipazione di oltre 1000 studenti delle scuole di moda internazionali e l’evento “Magazzini Aperti”, uno spazio riservato all’esposizione dei lavori degli studenti di 10 scuole, realizzati con i tessuti e gli accessori messi a disposizione proprio dagli espositori.

Iniziative importanti e innovative che sottolineano l’attenzione di Milano Unica per le nuove generazioni di talenti e per la tecnologia: “Invito tutti ad investire sui giovani – ha dichiarato il Presidente Ercole Botto Poala – ad adottare una start-up, a renderli parte attiva del Paese”.

Il direttore di MU Massimo Mosiello si è detto soddisfatto per i risultati raggiunti dal XXIV appuntamento, che si chiude positivamente e annuncia un cambiamento epocale nella sua storia: dalla prossima edizione, Milano Unica debutterà a luglio 2017 invece che a settembre; una mossa strategica e ben calibrata per giocare d’anticipo su tutte le altre fiere del settore tessile. L’obiettivo? Incrementare le visite degli operatori cinesi, in calo questa volta a causa del Capodanno.

Come ogni stagione i protagonisti sono stati i grandi brand tessili e di accessori, che hanno partecipato a Milano Unica per presentare le collezioni primavera-estate 2018: nella gallery un focus sulle principali novità che vivacizzeranno il panorama tessile nei prossimi tempi.

  • Loro Piana punta sul suo animo green e lancia il nuovo trattamento idrorepellente Rain System, che deriva per oltre il 60% da componenti ottenuti da materiali rinnovabili e che protegge la fibra non solo dall’acqua, ma anche da polvere e sporco

  • Lanificio Colombo ha presentato 2 importanti novità: SummAir, tessuti superleggeri con caratteristiche uniche di termoregolazione del microclima corporeo, e Teknair, tessuti in fibre preziose che acquisiscono però proprietà tecniche

  • Angelico punta su una nuova formula per l’eleganza estiva caratterizzata da freschezza, tridimensionalità e disegnature vive. Tra le novità ecco le proposte natural stretch della gamma H-Tech class e i tessuti di alta gamma della linea Platinum

  • Segno, Disegno e Gesto: Vitale Barberis Canonico realizza un percorso iconografico di suggestioni interpretate dall’artista Andrea Tarella e ci racconta come la realtà si trasforma in abito attraverso la lente del disegnatore tessile

  • Bonotto partecipa per la prima volta a MU sotto l’egida del gruppo Ermenegildo Zegna che ne ha acquisito il 60% delle quote e conferma la sua attenzione e il suo legame al mondo dell’arte

  • Reda dedica la collezione al viaggio: i tessuti presentano un’impronta leggermente rustica, giacche leggerissime in cui il senso misurato del colore blu materico si lascia contaminare dalle vibranti suggestioni dell’oriente.


Potrebbe interessarti anche