Advertisement
A modo mio

Mini toast al pecorino con crema di zucca e guanciale croccante

Raffaella Mattioli
7 novembre 2014

PDSC1556

Una delle cose che mi diverte di più del cucinare è che ogni tanto, mentre assapori qualcosa, ti viene in mente per associazione di idee una nuova ricetta che, alla fine, nulla ha a che vedere con ciò che hai nel piatto, ma ne è una naturale elaborazione.
Questi mini toast sono nati proprio così, mentre mi deliziavo con una zuppa di zucca. Provateli, sono un aperitivo molto stuzzicante e un po’ diverso dal solito.

Ingredienti per una ventina di mini toast:
200 gr. di zucca mantovana
1 porro
1 piccola patata
Brodo vegetale
1 confezione di pan carré bianco da tramezzini
100 gr. di guanciale tagliato sottile
50 gr. di pecorino romano
Olio evo, sale q.b.

Tempo di preparazione: 20 minuti circa

Procedimento:
Per prima cosa preparate il brodo vegetale (acqua fredda, 1 cipolla, 1 carota, 2 gambi di sedano)
In alternativa usate il brodo vegetale granulare.
Tagliate a rondelle sottili un porro e fatelo dorare con un filo di olio evo.
Tagliate la patata in piccoli cubetti, aggiungetela al porro, coprite con il brodo e fate cuocere.
Dopo 5 minuti aggiungete la zucca e brodo a “filo”
Fate cuocere fino a quando la zucca sarà disfatta, deve avere una consistenza piuttosto densa, quindi aggiustate di sale e frullate con il mixer, fate raffreddare.
Nel frattempo ricavate dal pan carré dei mini toast della forma che preferite  ( io ho usato un coppa pasta del diametro di cm.6 ).
Ricopriteli con un cucchiaino di pecorino romano grattugiato, fatelo aderire bene e metteteli a dorare in forno preriscaldato a 180°.
In una padella fate sgrassare il guanciale, eliminate il grasso e continuate la cottura fino a quando sarà croccante.
Appena il pan carré sarà pronto, fatelo leggermente raffreddare, quindi spalmatelo con abbondante crema di zucca e farcitelo con dei pezzettini di guanciale croccante che vi serviranno anche per la decorazione.

Vino consigliato:
Gli ingredienti di questa ricetta sono tipicamente romani, accosterei quindi un buon Frascati ed in particolare il Frascati superiore Castel Picco della cantina vinicola San Marco:dal colore giallo paglierino, questo vino cristallino ha al naso sentori vegetali di salvia e timo con accenni floreali, in bocca è di media morbidezza, secco con una buona acidità e una grande freschezza.


Potrebbe interessarti anche