Advertisement
Lifestyle 2

Mirage House, la casa con il tetto d’acqua

Davide Chiesa
2 settembre 2014

miragehouse1

Una piscina a sfioro forma il tetto di questa casa cavernosa disegnata dallo studio Kois Architetti Associati di Atene nell’isola greca di Tinos.

Progettata per il terreno roccioso che costituisce la costa sud-ovest dell’isola, la casa Mirage è concepita da Kois come “un’oasi invisibile” dove i residenti possono godere di viste panoramiche sul Mar Egeo, senza rinunciare alla propria privacy.

Il team di architetti ha infatti deciso di seppellire parte dell’edificio nel paesaggio e quindi creare un grande salotto en plein air nella parte anteriore della casa.

miragehouse2

Tutti gli ambienti della casa saranno comunque protetti sotto la piscina sul tetto, che agirà come un enorme specchio per aiutare il camouflage edificio con l’ambiente circostante. La casa si trova su un altopiano naturale, che è stato scelto appositamente per permettere un layout semplice ad un solo piano che potesse comprendere tre camere da letto, una cucina separata, tre bagni indipendenti nonché il salotto all’aperto.

“Alcune delle maggiori preoccupazioni dei nostri clienti erano la visibilità e la privacy” ha dichiarato l’architetto del progetto Nikos Patsiaouras. “All’inizio ci siamo focalizzati sul concetto di invisibilità e ci siamo chiesti come potessimo far scomparire l’intero edificio. La nostra risposta è stata quella di imitare gli elementi del paesaggio circostante; l’effetto visivo della specularità della piscina in combinazione con il concetto di invisibilità, ha portato alla nostra mente il fenomeno visivo del miraggio, da cui il progetto ha preso il nome”.

miragehouse3

Gli architetti hanno deciso inoltre di aggiungere muri in terra battuta intorno alla parte posteriore del palazzo, con strati di vegetazione che contribuiranno a creare un ambiente fresco e naturalmente condizionato. Alcuni muretti realizzati a secco circondano infine le sezioni degli ambienti interni e inquadrano idealmente anche l’ingresso dell’edificio; sono progettati per fare riferimento alle tradizionali pareti che possono essere individuate in tutto il paesaggio di questa isola scenografica.

Davide Chiesa
www.davidechiesa.com


Potrebbe interessarti anche