Advertisement
Musica

Mirella Freni, una signora prestata alla lirica

Benedetta Bossetti
23 febbraio 2015

Schermata 2015-02-25 alle 11.32.40

Mirella Freni: una Signora schiva, riservata nonostante il carattere aperto e solare. Un soprano dalla voce pulita, calda e unica  dalle coloriture inconfondibili che ha segnato la storia della musica lirica e del Teatro alla Scala. Il suo debutto nel 1962 con il Serse di Haendel, suggella una carriera che la vedrà protagonista sul palco scaligero in una Fedora struggente affiancata da Placido Domingo. E che dire della sue interpretazioni di memorabili Bohème accompagnate da Luciano Pavarotti (suo amico fraterno),  Turandot, Carmen, un indimenticabile Otello, Adriana Lecouvreur, Evgenij Onegin,  Don Giovanni solo per citarne alcuni sino al Falstaff del 1996, il suo congedo al teatro e poi le tournée all’estero che hanno coronato una carriera di divina, anti diva.
Le sue interpretazioni memorabili sono un patrimonio artistico da far conoscere anche alle giovani generazioni. Così, per celebrare i suoi 80 anni, il Teatro del Piermarini, la sua seconda casa, dedica a questa artista un incontro che si svolgerà Mercoledì 25 febbraio alle ore 20.00.  La Signora converserà con i critici musicaliElvio Giudici Alberto Mattioli ripercorrendo, attraverso alcuni video, le tappe della sua lunga carriera, i ruoli da lei interpretati, personaggi e  incontri.


Potrebbe interessarti anche