Advertisement
Fashion

Missoni

Marisa Gorza
22 giugno 2014

Cosmopolita e curioso, l’uomo che appare sulla passerella estiva firmata Missoni ama vagabondare per il pianeta con vero spirito bohèmien. Grazie alla sua visione poetica e alla sua indole avventurosa intraprende un emozionante viaggio dove l’immaginario europeo si incontra con le sensuali influenze del Maghreb e le pigre giornate sulla spiaggia di Deauville si alternano al dinamico surfare sulla grande onda dell’Oceano.
Lo stile del vestire, stilato da Angela, cattura l’essenza del tutto e lo trasmette in una profusione di righe brettoni, di geometrie marocchine, di capi disinvolti dai tagli sciolti, dai tessuti impalpabili in intense tonalità.
Lini, sete, cotoni elasticizzati e cashmere peso piuma sono tinti e combinati in vibranti gialli oro e zafferano, in blue oltremare e lavanda, in azzurri acquamarina e zaffiro, nei toni delle terre, delle argille e delle dune, tanto per imitare le atmosfere e i vividi colori dei souk.
Tra gli highlight di stagione spicca il soprabito tre quarti in un pattern degradé ottenuto con i mitici telai della maison; il djellaba-cardiganone lavorato all’uncinetto a righe variegate e con tanto di cappuccio rifinito dal fiocco, quale interpretazione moderna della tipica tunica berbera; gli short-jeans portati con il gilet a pelle; il twin set fatto di maglioncino a V e pull leggero a motivi fiammati e contrastanti e, non ultimo, il completo giacca e pantaloni dal fit sartoriale in un fresco, pratico seersucker.
Grande ritorno della maglia effetto spugna che appare pure sulla tomaia delle sneakers Converse in una felice riedizione di un modello dei Settanta. Per percorrere con comfort tutte le strade del mondo.


Potrebbe interessarti anche