Mistero: speciale Adam Kadmon. Teorie del complotto o verità agghiaccianti?

Marica Cammaroto
17 settembre 2013

Mistero-adam-kadmon-anticipazioni

Se anche voi come noi siete scettici quanto S.Tommaso, probabilmente Mistero non è il programma che fa per voi: tra alieni, fantasmi, video fake, rettiliani e gnomi con tanto di ascia sembra di essere a Narnia più che in prima serata su Canale 5.
E’ pur vero che ogni tanto fa bene aprire la mente a ciò che non conosciamo, ed è proprio per questo che ogni tanto una puntata di Mistero ci scappa. Fortuna vuole che questo mese il programma proponga uno speciale su Adam Kadmon e le sue teorie del complotto. Chi è Adam Kadmon? Sembra una farsa, ma non si sa per davvero: egli afferma di appartenere dalla nascita ad un antico ambiente esoterico e che per proteggere sé stesso e la sua famiglia, deve mantenere l’anonimato giacchè in seguito ad alcune sue scoperte ha subito rappresaglie da alcuni poteri non bene identificati .

mistero-speciale-complotti-adam-kadmon

Prende nome dalla figura dell’Adam Qadmon, ossia l’uomo primordiale della mistica ebraica, il cui nome significa appunto “umanità incontaminata”, e si presenta sempre col volto mascherato. In questo speciale di Mistero Adam espone le sue teorie sul “Nuovo Ordine Mondiale” ossia una teoria del complotto mai dimostrata secondo la quale un presunto gruppo di potere oligarchico e segreto si starebbe adoperando per prendere il controllo di ogni organizzazione statale del mondo, al fine di unificare Europa, Asia e USA. Con l’obiettivo finale di conquistare il dominio sulla Terra tramite strumenti come il controllo del tempo meteorologico o di catastrofi immani: che siano le Twin Towers o l’uragano Katrina o lo Tsunami a Fukushima, sembra che queste cose fossero già state previste se non sicuramente programmate. Detta così, sembra una sceneggiatura alla George Lucas ma Adam fa ampio uso di testimonianze, dati, interviste ed eventi passati a favore della sua teoria. Insomma, non siamo qui per confutare ipotesi e valutare eventi dei quali conosciamo ben poco; Kadmon ci dà delle piste papabili, che potrebbero avere un fondo di verità e ciò non basta a convincerci, ovviamente, ma sicuramente fa riflettere sul modo di guardare a certi eventi e ci suggerisce che spesso la verità non è quella che sembra.

Marica Cammaroto