Destinazioni

Moda, vivacità e innovazione alla London Fashion Week

Barbara Micheletto Spadini
13 febbraio 2014

Londra

Londra è una delle città più dinamiche al mondo e poterla visitare in occasione della fashion week (dal 14 al 18 febbraio) è sicuramente un privilegio che ci permette di considerarla ancora più appealing, se possibile, del solito.

La capitale britannica cerca ogni stagione di ritagliarsi uno spazio più ampio all’interno del lungo mese della moda che vede susseguirsi le fashion week di New York, Londra, Milano e Parigi ma, nonostante il suo calendario diventi sempre più ricco, è sempre piacevole ritagliarsi qualche ora per scoprire o riscoprire le sue innumerevoli attrattive.

Una giornata “tipo” non può che cominciare con una bella passeggiata (tempo permettendo!) a St James o Hyde Park prima di una ricca colazione in uno dei tanti Starbucks che spiccano in ogni angolo della città per poi partire con le prime sfilate in calendario.

Nei momenti liberi non può mancare la visita delle tante mostre in corso nei numerosi musei cittadini, dal British al Victoria & Albert, dalla Tate Modern alla Royal Academy of Arts.

Se desiderate regalarvi una visita un po’ insolita e meno nota, fate un salto al Postman’s Park, un piccolo parco antico vicino alla cattedrale di St. Paul che vi colpirà per le sue formelle in ceramica dedicate a persone comuni che si sono distinte per azioni generose compiute in favore del prossimo o della comunità.

Per pranzo non resta che provare il nuovo ristorante London House dove è possibile gustare le rinomate pietanze preparate dallo chef Gordon Ramsey mentre per cena merita una sosta lo stellato Quilon che propone una sofisticata cucina indiana con un focus particolare sulle specialità del Kerala.

E per dormire? Proprio accanto a questo apprezzato ristorante sorgono due delle strutture più esclusive di Londra, entrambe sotto l’egida del gruppo Taj: il raffinato 51 Buckingham Gate Suites and Residences e il Crowne Plaza, pietra miliare dell’hospitality londinese e appena rilanciato con il nome St. James’ Court. E se quest’ultimo, che ha ospitato Reali e Capi di Stato fin dall’apertura nel 1902, oggi eccelle per i numerosi servizi esclusivi tra i quali una flotta di automobili di lusso a disposizione degli ospiti e l’imperdibile 24 Karat Gold Afternoon Tea,  il 51 Buckingham Gate, che sta potenziando ulteriormente la sua offerta attraverso esperienze personalizzate, vi sorprenderà con due suite uniche al mondo: la Jaguar Suite e la Cinema Suite.

Questi due indirizzi di lusso sapranno offrirvi un servizio accurato, personalizzato e al di sopra di ogni aspettativa, rendendo così il vostro soggiorno a Londra un’esperienza indimenticabile.

Barbara Micheletto Spadini


Potrebbe interessarti anche