News

Moncler arriva a New York con Spike Lee

Clarissa Monti
22 novembre 2016

moncler_madison-ave-shot3a-833x555

Moncler sbarca in USA con il suo monomarca più grande nel mondo: 600 metri quadrati su due livelli in Madison Avenue, all’incrocio con la 59esima strada, all’altezza di Central Park.

wqlvwrlycxrhrsis_l

Il nuovo store a Manhattan,  il cui progetto porta la firma dello studio d’achitettura Gilles & Boissier, accoglie tutte le creazioni del brand – dal ready to wear uomo, donna e bambino agli accessori -, oltre ad una speciale capsule collection creata per l’occasione da Thom Browne: si tratta di “Usa flag”, 28 piumini a stelle e strisce che, come un mosaico, compongono l’immagine della bandiera americana. “Thom Browne, lo stilista newyorchese che dal 2009 disegna la linea da uomo Gamme Bleu di Moncler, ha creato 28 piumini ispirandosi alla bandiera americana – racconta Remo Ruffini, dal 2003 amministratore delegato del marchio – Sono pezzi unici e numerati che andranno all’asta per sostenere Robin Hood, organizzazione no-profit che interviene nelle zone più povere di New York”.

moncler-flagship-store-ny-1

Remo Rufini, Spike Lee, Thom Browne

Ma c’è di più: l’apertura è stata coronata dalla partecipazione del regista Spike Lee, che ha voluto omaggiare il marchio francese e la sua città con la creazione di un video capace di raccontare l’anima poliforme e multi-etnica della Grande Mela: “Per New York volevo qualcuno che incarnasse lo spirito della città e la sua energia, ma anche le sue contraddizioni – continua Ruffini – Spike Lee ha ideato un cortometraggio di cinque minuti, girato a New York in agosto, e lo ha chiamato Brave”.

Insomma, Moncler ha finalmente realizzato il suo sogno americano.


Potrebbe interessarti anche