Morto Mike Kelley, l’artista più influente degli ultimi 25 anni

staff
2 febbraio 2012


L’artista contemporaneo e musicista statunitense Mike Kelley è stato trovato morto nella sua casa di Pasadena, a nord de Los Angeles (California) all’età di 57 anni. Lo riferisce l’Istituto medico-legale di Los Angeles. Le cause della morte non sono state precisate, ma il Los Angeles Times parla di suicidio. “E’ stato trovato nel suo appartamento di Pasadena il 31 gennaio alle 7.49”, ha dichiarato Ed Winter, portavoce dell’Istituto medico-legale.

Mike Kelley, nato nel 1954 nella periferia di Detroit (Michigan, nord), aveva fondato il gruppo rock “Destroy All Monsters”, prima di trasferirsi in California nel 1976 per studiare arti plastiche, diventando, attraverso i suoi video e le sue installazioni realizzate a partire da oggetti recuperati, uno degli artisti più influenti dell’ultimo quarto di secolo degli Stati Uniti.

Secondo Paul Schimmel, del Museo d’Arte Contemporanea di Los Angeles (MOCA) la metropoli californiana “non sarebbe mai diventata il centro internazionale dell’arte contemporanea senza Mike Kelley”.

Le opere di Mike Kelley sono esposte al Centre George Pompidou di Parigi, al Metropolitan Museum of Art di New York, al Lacma e al Moca di Los Angeles, al Museum Moderner Kunst di Vienna e al Guggenheim di New York.

 

Fonte: TMNews