Advertisement
Lifestyle 2

Mostra LR100. Rinascente | Stories of Innovation

Silvia Ragni
2 giugno 2017

© Lorenzo Palmieri

Sono trascorsi 100 anni da quando D’Annunzio ideò quel nome, Rinascente, che ne condensa lo spirito innovativo e sottolinea la valenza di “rinascita”: era il 1917, infatti, quando il Senatore Borletti acquistò i grandi magazzini Bocconi destinandoli a una struttura nel tempo assurta ad emblematico modello di sviluppo della Milano postunitaria. Oggi, il Comune di Milano insieme alla Rinascente e a Palazzo Reale festeggiano il primo secolo di vita della celeberrima azienda con un’esposizione che è un vero e proprio concentrato di storia della cultura e del costume non solo milanesi, bensì italiani.

© Lorenzo Palmieri

La mostra, allestita nell’Appartamento del Principe al piano nobile di Palazzo Reale, è stata inaugurata il 24 Maggio e sarà visitabile fino al 24 Settembre 2017. A delineare il percorso espositivo sono una cospicua serie di opere d’arte e grafiche, prodotti di design e un’iconografia storica che descrivono, con gran dovizia di particolari, il contributo donato dalla Rinascente alla storia del costume, della comunicazione e della grande distribuzione. Adottando una strategia di vendita di ispirazione francese – la merce bene in vista negli scaffali, i prezzi fissi – la Rinascente impose, nella nascente società dei consumi, un modello che rivoluzionò gli archetipi del gusto e stimolò la creazione di innovativi processi produttivi: a beneficiare di questi cambiamenti furono soprattutto il design e la moda, ancora oggi punte di diamante del Made in Italy.

© Lorenzo Palmieri

Per celebrare i 100 anni dei più famosi grandi magazzini meneghini non poteva esistere location migliore di Palazzo Reale che, come il Duomo, la Galleria, la Scala e la Rinascente stessa rappresenta, oltre che un’istituzione culturale, la quintessenza stessa del cuore di Milano. La mostra, curata dalle storiche dell’arte Sandrina Bandera e Maria Canella, si avvale del lavoro di ricerca di Memoria & Progetto, l’associazione culturale che ha selezionato tutto il materiale esposto. Fondamentale si è rivelato l’accurato studio effettuato, con il coordinamento di Elena Puccinelli, nel portale Rinascente Archives, l’archivio aziendale ricostruito in digitale grazie all’ausilio di documenti e foto conservati nelle biblioteche e negli archivi pubblici o privati.

© Lorenzo Palmieri

Attraverso la storia del department store centenario viene raccontata la storia di una Milano che, a cavallo tra ‘800 e ‘900, si tramuta nella capitale del commercio, della finanza, dell’editoria e della comunicazione assumendo un’importanza sempre più cruciale a livello internazionale. La Rinascente come emblema culturale, dunque, e non meramente commerciale: fulcro di progettualità, modernità, sperimentazione. E’ proprio questo il focus su cui punta “LR100. Rinascente. Stories of Innovation”, che parte da un excursus sulla traiettoria del department store dal 1865 ad oggi per poi approfondire aree tematiche incentrate su Marcello Dudovich e la cartellonistica, il cinema e i video, i cataloghi e gli house organ, la comunicazione e la grafica dagli anni ’50 in avanti, gli eventi e i nuovi consumi, la rivoluzione del prêt-à-porter, il centro design Rinascente, il Compasso d’Oro (1954-1964), gli scenari futuri.

Inaugurazione del nuovo edificio de la Rinascente in piazza del Duomo, 1950, Università Commerciale Luigi Bocconi, Milano, Biblioteca, Archivio Brustio

La mostra evidenzia l’humus da cui l’avventura della Rinascente prende vita anche in relazione ai movimenti artistici quali quelli fondati da Gropius, Le Corbusier e Kandinsky, a cui i grafici e i designer aziendali attingono in un flusso ispirativo costante; non è un caso che le opere di artisti del calibro di Fontana, Rotella, Munari, Manzoni, Depero, Warhol, Ceroli, Soldati, Melotti, Pistoletto e molti altri ancora rappresentino un aspetto chiave dell’esposizione. Il concept dell’allestimento è a cura di OMA/AMO, che ha ideato un immenso “archivio” ricco di suggestioni visive, multimediali e fisiche.

Roberto Sambonet, Vetrina “primavera in tutta la rinascente”, 1957, CASVA Centro di Alti Studi sulle Arti Visive, Milano

In un percorso di 11 stanze si narra come, grazie a un tripudio di personaggi e stimoli, la Rinascente abbia raggiunto l’eccellenza nell’ambito dei department store europei e al tempo stesso si sia tramutata, tramite una continua attività di innovazione e di ricerca, in un centro nevralgico che ha contribuito a donare all’arte, al design e alla cultura un’accezione inedita.

 

 

“LR100. Rinascente. Stories of Innovation”
Milano, Palazzo Reale, dal 24 Maggio al 24 Settembre 2017
Apertura: dal lunedì alla domenica
Orari: Lunedì dalle 14.30 alle 19.30
Martedì, mercoledì, venerdì e domenica dalle 9.30 alle 19.30 Giovedì. Sabato dalle 9.30 alle 22.30
Catalogo a cura di Skira Editore
Per info: www.palazzoreale.it e www.rinascente.it


Potrebbe interessarti anche