Advertisement
Luoghi

MOT, il Nord Est a tavola nel cuore di Brera

Carlotta Molteni
15 maggio 2017

Un inedito bistrot a pochi passi da Piazza Sant’Angelo, dove antichi sapori e ricette della tradizione italiana si fondono per dare vita ad un nuovo format gourmet: MOT, acronimo di maiale, oca e trota, è un nuovo punto di riferimento per chi desideri avventurarsi alla ricerca delle radici gastronomiche della penisola, nella cornice di un bistrot contemporaneo e dalle linee essenziali.

Il menu si articola in differenti sezioni, ognuna dedicata ad uno tra gli ingredienti principali scelti come architrave della cucina offerta ai clienti: l’oca, da riscoprire declinata in curiose e sfiziose variante, tra cui i ravioli al burro di malaga versato e la coscia confit; il maiale,  da gustare nelle più amate ricette, come la carbonara ed i canederli; infine la trota, un prodotto di altissima qualità e dagli ottimi valori nutrizionali, anch’esso proposto in molteplici versioni, dalla cottura al vapore al ricco plateau di tartare, uova, mousse, regina San Daniele e cubetti in saor.

MOT nasce dall’amore per la tradizione e per le eccellenze del territorio di Claudio Antonini, che ha trasformato le sue passioni in un nuovo concept per la ristorazione milanese: un viaggio sensoriale attraverso i territori di Nord Est, da cui provengono le materie prime. Perché la qualità sia posta al centro di ogni pietanza per mezzo della quale riscoprire antichi sapori e profumi.

MOT
Via Moscova, 25
20121, Milano


Potrebbe interessarti anche