Postcards

Nel blu dipinto di blu

Carla Diamanti
29 giugno 2017

Francesco mi aspetta alla stazione. Sorridente, gentile, accogliente come questa terra disegnata nella forma del tacco dello Stivale. Mi invita a salire su una Apecar trasformata in divertente risciò motorizzato dai ragazzi di “Polignano made in Love” ed è così che comincia la mia avventura nel borgo marinaro a due passi da Bari.

Pochi chilometri bastano per cambiare atmosfera, per lasciare il traffico della città nuova e l’autenticità asciutta di quella vecchia. Qui le pietre antiche e i vicoli si colorano di fiori, di insegne, di abiti, collane, oggetti di ceramica esposti come calamite per gli occhi dei visitatori. Qualcuno, come Peppino Campanella si sottrae al gioco perché le sue creazioni bisogna andare a scoprirle nel magazzino-laboratorio in cui lavora e da cui vetri e specchi combinati in forme straordinarie partono verso case e alberghi di lusso in tutto il mondo.

Sulla piazzetta intitolata a San Benedetto trovo ad accogliermi le guide narranti di Epos Teatro che mi raccontano una storia curiosa, fatta di vuoti e di assenze. Perché qui c’era uno dei tanti conventi destinati ad accogliere ragazze di famiglie nobili che preferivano isolarle dal mondo per mantenere intatti quanto più possibile possedimenti e dinastie. Clausure forzate, silenzi indotti, mondi delimitati. Talvolta qualche maglia allargata lasciava passare ondate di sentimenti proibiti. Inevitabile che anche questa piazza avesse la sua storia di amore clandestino, scoperto, soffocato. Insieme a tutto il convento che con il tempo sparì senza lasciare traccia né ricordi, strappati al futuro dall’anatema dell’ultima suora reclusa. Difficile immaginare che questo trapezio candido su cui salutare l’alba o aspettare il tramonto sui tavolini alle spalle del mare potesse essere così diverso.

  • Venue of the seventh stop of the Red Bull Cliff Diving World Series, Polignano a Mare, Italy on September 13th 2015.

L’originale visita prosegue per i vicoli del centro dove alle spalle del grande orologio del paese si cela un invisibile meccanismo manuale che la signora Melina carica ogni giorno alla stessa ora. Gesti che ha ereditato dal marito e che spettano agli abitanti della casa a ridosso della torre perché quel meccanismo si nasconde proprio in una delle stanze in cui abitano. Tre pesanti manovelle da guidare per un giro completo. Tutti i giorni dell’anno e per un compenso simbolico di pochi euro al mese. Ci vuole un vero attaccamento alla propria terra per rinunciare ad allontanarsi e accettare un impegno così totalizzante.

Domenico Modugno, il cittadino più famoso e più fotografato, saluta gli ospiti a braccia aperte e sembra quasi che voglia spiccare il volo sullo sfondo fatto del mare e del borgo bianco, con i balconcini panoramici affacciati sulle lame di acqua. In basso qualche spiaggetta, tanti scogli e scorci rimbalzati anche in una delle puntate di Beautiful in cui il matrimonio di uno dei protagonisti si celebrava proprio qui, a Polignano. Famosissimi anche Gilbert&George, ospiti con una loro opera del Museo di Arte contemporanea (fino al 2 settembre), l’unico del genere in Puglia, aperto nell’ex mattatoio e intitolato a Pino Pascali.

Il maestrale allevia la calura estiva. Dorino aspetta che si posi per accompagnare i visitatori a scoprire le spettacolari grotte marine lungo la costa. Le sue barche di legno galleggiano sospese sull’acqua e poi si insinuano negli anfratti dove il mare si tinge di turchese e di smeraldo, invitando a un tuffo al riparo dal mondo.

Di sera si accendono le luci e Polignano diventa la quinta per un sogno. Camminare con il naso all’insù fra i bicchieri che tintinnano e le parole che rimbalzano sulle facciate su cui Guido il flâneur, da anni innamorato del luogo, scrive brani di poesie e citazioni che ormai sono diventati un’attrazione. Nei piatti delle Antiche Mura il protagonista è il pesce, accompagnato da freschi calici di bianchi o di rosé pugliesi mentre sui muri la pietra incontra le reti dei pescatori, le ceramiche e i fiori rendendo la serata indimenticabile.

 

Per informazioni sui percorsi nei borghi marinari della Puglia: www.viaggiareinpuglia.it

 

 


Potrebbe interessarti anche