Letteratura

Nemici di penna

staff
23 febbraio 2014

1

Mark Twain vs Jane Austen

«Tutte le volte che leggo Orgoglio e pregiudizio mi viene voglia di disseppellirla e colpirla sul cranio con la sua stessa tibia». O ancora: «Quando comincio uno dei libri di Jane Austen, come Orgoglio e pregiudizio o Ragione e sentimento, mi sento come un becchino che entri nel Regno dei Cieli. So quali sarebbero le sue sensazioni e le sue opinioni in merito: arriccerebbe il naso e non troverebbe il posto di suo gusto».

Insomma, sembrerebbe proprio che nessuno odi la povera Jane come il vecchio Mark. Eppure non tutti ne sono così convinti. Emly Auerbach, una ricercatrice universitaria, ha avanzato l’ipotesi che Twain fosse in realtà un “janeaustener”, un vero e proprio fan della scrittrice, e che la sua non fosse altro che una posa. In effetti non può che risultare quanto meno sospetto il fatto che scriva «tutte le volte che leggo Orgoglio e pregiudizio mi vien voglia di disseppellirla» o ancora «quando comincio uno dei libri di Jane Austen come Orgoglio e pregiudizio o Ragione e sentimento». Quante volte avrà mai avuto bisogno di rileggere i suoi libri per stroncarla?

Pagine: 1 2 3


Potrebbe interessarti anche