Arredamento

Nemo Collection 2016

Giulia Bifronte
27 maggio 2016

0 - copertina

NEMO rappresenta un nome di riferimento nel mondo dell‘illuminazione. L’azienda prende ispirazione dalla storia del Design Italiano pur spingendosi all’internazionalità nel contemporaneo. Nella sua collezione, che vanta lampade ideate da Carlo Forcolini, Jehs + Laub, Javier Mariscal, Karim Rashid, Ilaria Marelli, Foster + Partners, Hannes Wettstein e Roberto Paoli, vi sono anche le lampade dei cosiddetti “Masters”: Le Corbusier, Vico Magistretti, Franco Albini, Charlotte Perriand e Kazuhide Takahama. In occasione del Salone 2016, Nemo ha presentato la sua nuova collezione di lampade nella Monforte Gallery, progettata da Valentina Folli come un’installazione industriale dai forti elementi architettonici, usando tra i materiali allestitivi mattoni grezzi su un pavimento in­dustriale in lamiera di alluminio. I prodotti hanno un carattere deciso che esprime appieno la sensibilità di ogni singolo artista e sono tutti ad alto impatto scenografico!

  • SPIGOLO E SPIGOLO XS by STUDIOCHARLIE. Interessante famiglia di lampade da terra, con struttura in estruso e tubolare di alluminio, ruotabile a 360° in modo da dividere o strutturare un’ambiente interno.

  • OLYMPIA by DORIANA e MASSIMILIANO FUKSAS. Dalla ricerca della massima diffusione della luce LED negli ambienti, nasce una collezione di lampade da parete con lunghe braccia mobili ed orientabili che permette un’emissione a 360° nello spazio.

  • BORNE BÉTON, 1952 by LE CORBUSIER. Dalla storia dell’architettura e del Design viene ripresa la lampada in cemento che Le Corbusier realizzò per la famosa “Unité d’Habitation de Marseille” in Francia.

  • MAIS PLUS QUE CELA JE NE PEUX PAS by RUDY RICCIOTTI. Dalla “spazzatura” dell’industria Ricciotti crea una lampada anticonformista, contro il design stesso e il bisogno di progettare oggetti.

  • 3TUBES by CHARLES KALPAKIAN. Tre cilindri sospesi in modo asimmetrico ma che assicurano una luce diffusa equamente sul piano da lavoro, dimostrano il calcolo preciso svolto dal progettista per raggiungere l’effetto desiderato.

  • KEPLER by ARIHIRO MIYAKE. Una diffusione di luce a 360° creato da un estruso in alluminio piegato a tre assi per ottenere una geometria a nastro sospesa nell’aria.


Potrebbe interessarti anche