Advertisement
Fitness & Wellness

Neve e Oriente nello Snowga!

Luca Siniscalco
28 aprile 2014

Schermata 2014-04-28 a 10.13.58

Avreste mai pensato che fosse possibile unire la meditazione orientale alle atmosfere innevate delle Alpi europee?

Il benessere psicofisico generato dalla meditazione, infatti, si può armonizzare perfettamente con le vette incantate che sono solitamente meta del turismo sciistico invernale: non trovate affascinante l’idea?

Se pensate di sì, lo Snowga fa proprio al caso vostro. Si tratta di una nuova disciplina che unisce sci e yoga, coniugando la pratica sportiva sciistica con i principi yogici di meditazione, tecniche di respiro e stretching. Pare che lo yoga, infatti, sia non soltanto benefico per incrementare le qualità fisiche degli sciatori, evitando il rischio di infortuni, ma anche alquanto valido nel sostegno contro le paure di chi teme la discesa; la calma, il self control e la stima verso se stessi che lo yoga trasmette sono alla base di una rinnovata fiducia in se stessi e nelle proprie potenzialità.

Nello Snowga lo sci viene così intervallato da alcuni momenti – la fase precedente alla discesa, ma anche numerose altre occasioni durante la discesa stessa – volti all’attenzione verso il respiro e la pratica di esercizi e posizioni proprie dello yoga, adattato alle esigenze della pista da sci e delle attrezzature necessarie a questo sport. Lo stress che talvolta accompagna lo sci viene così spazzato via, in una esperienza di benessere a 360 gradi in pieno contatto con la Natura.

A inventare lo Snowga, sempre più celebre tramite i social network, Anne Anderson, istruttore presso Mohawk Mountain, nel Connecticut. Dato il successo riscontrato dallo Snowga, sono però ormai numerosi gli insegnanti e gli impianti invernali che si stanno attrezzando per offrire al pubblico questo servizio eccezionale, anche in Italia.

Non resta che individuare il luogo più vicino a voi!

Luca Siniscalco


Potrebbe interessarti anche