Architettura

New York, proposto il grattacielo più lungo del mondo

Roberto Levati
25 aprile 2017

Quando gli scenari di architettura estrema sembrano essersi definitivamente trasferiti verso terre d’Oriente, ecco che New York torna a stupire tutto il mondo, presentando la proposta per edificio che fa dell’incredibile una delle sue caratteristiche principali. Studio Oiio presenta ‘The Big Bend’, il grattacielo più lungo del mondo!

Rispondendo brillantemente alla frenetica corsa all’edificio più alto del mondo, lo Studio greco-americano ha progettato un edificio davvero curioso. Si tratta infatti di un grattacielo che piega su se stesso dando vita ad un vero e proprio ‘arcone’ dalle altezze vertiginose, un gesto forte e provocatorio, rivolto alle grandi imprese edilizie che da molti anni stanno speculando sulle leggi urbanistiche molto libertine della Grande Mela.

Il grattacielo si estenderebbe per una lunghezza totale di 1.230 metri, diventando di gran lunga l’edificio più alto al mondo, invece si piega esattamente a metà, appoggiandosi a terra in due punti distinti a cavallo di un edificio storico di New York.

Tutto è studiato nel dettaglio, sfruttando a pieno le tecnologie più avanzate e performanti. Gli architetti hanno infatti pensato ad un complesso sistema di ascensori perfettamente in grado di percorrere la curva dell’edificio, portando gli ospiti da una ‘gamba’ all’altra senza finire a testa in giù!

Skyscraper oiio

Secondo Studio Oiio questa potrebbe essere una risposta concreta alle leggi urbanistiche di Manhattan, in grado di soddisfare la domanda edilizia senza tuttavia intaccare il cielo con torri altissime e sgraziate che portano ombra a tutto il vicinato.

L’impatto è indubbiamente forte e l’obbiettivo di richiamare attenzione è sicuramente raggiunto, ma solo il futuro ci dirà se ‘il curvone’ sarà il primo di una lunga serie o solo una divertente provocazione!


Potrebbe interessarti anche