Auto

Nissan: guerra agli smartphone è aperta

Matteo Giovanni Monti
16 maggio 2017

Gli smartphone sono diventati ormai parte integrante del nostro quotidiano: ogni momento è buono per dare una scrollata alla home dei social network, controllare il meteo, aggiornare ed eliminare la pioggia di email giornaliere.

La battaglia contro quella che è una vera e propria dipendenza ha preso il via nel 2003, con il divieto di utilizzare gli smarphone alla guida: una decisione più che saggia, dato il costante aumento degli incidenti causati dalla disattenzione di chi guida, troppo impegnato a guardare il display del cellulare o a telefonare.

Il fatto è che in Italia a quanto pare ci piace moltissimo stare al telefono mentre guidiamo: secondo una recente indagine condotta della Fondazione Vinci Autoroutes il 40% degli automobilisti telefona senza vivavoce o auricolare. Le conseguenze sono ovvie.

Oggi anche Nissan ha deciso di impugnare l’ascia e dichiarare guerra: è in via di sviluppo Nissan Signal Shield, un nuovo progetto che permetterà ai guidatori di depositare lo smartphone all’interno di una capsula hi-tech situata nel bracciolo centrale del celebre crossover Juke.

L’idea non è del tutto nuova, dato che in realtà prende spunto dalla Gabbia di Faraday, invenzione realizzata 180 anni fa dal fisico Micheal Faraday. All’interno della scatola, l’apparecchio risulterà isolato: dal punto di vista “elettromagnetico”, lo scomparto risulta essere schermato lungo tutta la sua superficie laterale superiore e inferiore, ingabbiando così le onde elettromagnetiche e inibendo il passaggio dei segnali Wi-Fi e Bluetooth, nonché della connessione di rete. Il tutto per fermare in un solo gesto l’intero funzionamento del telefono, che sarà però possibile ricaricare o utilizzare come mp3 grazie al collegamento USB. Ovviamente in caso di necessità, una volta “ripescato” dall’alloggiamento, il vostro amato smartphone tornerà immediatamente attivo.

Riflettendoci bene, in realtà basterebbe ben poco per eliminare ogni distrazione: sarebbe sufficiente spegnere il telefono o “switcharlo” in flight mode. Purtroppo nessuno lo fa e dunque l’immediato e automatico fuori servizio risulta essere più pratico e veloce.

Il dispositivo di Nissan non è ancora in commercio e non è nota una data di lancio. Ma una cosa è certa: le auto sono diventate più sicure e intelligenti, a differenza dei conducenti.


Potrebbe interessarti anche