Gossip

Non c’è pace per Sam Smith

Veronica Gomiero
1 febbraio 2015

sa

A febbraio Sam Smith si presenterà ai Grammy Awards con non poche nomination. Ogni singolo rilasciato dal giovane artista inglese è stato infatti un successo. Tuttavia, proprio il primo brano di Sam, “Stay With Me”, che l’ha consacrato nuovo idolo del pop è nella bufera. Il cantante sarebbe infatti stato accusato di plagio: la canzone appunto ricorda molto, moltissimo, “I Will Not Back Down” di Tom Petty.

La diatriba si è conclusa inserendo gli autori della hit anni ’80, Petty e Lynne, tra quelli di “Stay With Me” e sostenendo come questa sia stata una “coincidenza assoluta”. Cose che capitano, insomma. Rimane ancora da vedere se i proventi passati della canzone di Sam Smith verranno divisi con i nuovi co-autori o se solamente quelli futuri.

Archiviata l’accusa di plagio, non c’è comunque stata pace per il giovane cantante inglese che aveva rivelato al magazine Rolling Stones come avesse passato periodi sentimentalmente turbolenti, circondato da persone poco raccomandabili e incontri occasionali. Fase portata a termine dall’incontro con Jonathan Zeizel, conosciuto sul set del video di “Like I Can”: i due sono immediatamente diventati una coppia. Lo stesso Sam Smith appariva raggiante e si diceva felice più che mai della sua relazione, tuttavia dopo pochi mesi e aver trascorso il capodanno insieme in Australia i due hanno rotto.

Il cantante non ne ha fatto segreto durante una tappa del suo tour a Toronto, dove prima di cantare “Good Thing” ha rivelato come in quel momento quella canzone significasse molto, data la sua situazione.

Un periodo non troppo facile per la pop star che però continua ad essere amata da tutto il mondo.

In bocca al lupo Sam!


Potrebbe interessarti anche