Woman

Non il solito piumino

Jennifer Courson Guerra
7 dicembre 2016
La parola d’ordine? Oversize, anche sulle passerelle. Da sinistra, Balenciaga, Stella McCartney, Alexander McQueen

La parola d’ordine? Oversize, anche sulle passerelle. Da sinistra, Balenciaga, Stella McCartney, Alexander McQueen

La cioccolata calda, le decorazioni natalizie e il piumino: sono questi i grandi classici che da sempre accompagnano l’inizio di dicembre. Ma se ora la cioccolata calda si fa anche al maracuja e le decorazioni sono diventate minimal, è tempo che anche il solito piumino si rinnovi!

Piume e morbidezza restano: a cambiare è la forma, sempre più oversize e avvolgente.            Maxi maniche, colli over, cinture extra… il piumino non è mai stato così originale. Se pensate ancora che si tratti di un capospalla pratico e sportivo, è giunta l’ora di ricredervi: la puffer jacket, come la chiamano gli inglesi, è sempre più sofisticata e couture.

copertina-piumini

Niente mezze misure per Rihanna, che sceglie un piumino super oversize firmato Vetements.

Merito di brand come Moncler, che ha iniziato a calcare le passerelle sdoganando il mito del piumino prêt-à-porter. Ora non c’è stilista che non abbia sperimentato il proprio padded coat, aggiungendo il suo tocco di estro personale.

Il piumino quest’anno ha spopolato soprattutto nel defilé autunno-inverno 2016/2017 di Balenciaga, una delle griffe più amate dalle regine dello street style. La tendenza ha così preso piede nei front row delle fashion week, contagiando celebrities e icone di stile.

Cosa aspetti a farti contagiare anche tu? Scopri nella gallery tutti i modelli!

  • I dettagli in pelle sulle spalle e le maniche rendono inconfondibile la giacca blu di Sacai.

  • Il punto di forza del piumino Balenciaga? La maxi sciarpa da abbottonare dove preferite, per indossarlo con creatività.

  • Maniche over a campana per il piumino Moncler nella delicata (e super fashion) sfumatura pervinca.

  • Stella McCartney sceglie il velluto blu per il suo puffer super lungo e super green, grazie all’imbottitura cruelty free.

  • Sembra un bon bon il piumino color ciliegia firmato MSGM, decorato con una morbida ruche.

  • Un bouquet di fiori argentati impreziosisce l’outwear di Herno, dal collo ampio e dalle forme morbide.

  • La giacca-kimono Maison Margiela ci catapulta nelle suggestive atmosfere dell’inverno giapponese grazie ai maxi profili e alla fusciacca in vita.

  • Il piumino secondo Marques Almeida? Bianco, senza maniche e rigorosamente asimmetrico.

  • Mood militare per il padded coat di Pierre Balmain, che diventa una caldissima cappa doppiopetto.

  • Minimal e futuristico: è il puffer coat di Junya Watanabe, che spicca grazie alle cuciture gometriche e alla forma a trapezio.

  • Il piumino di 3.1 Philip Lim gioca con lacci e cinture. La forma è over e il colore è un’irresistibile punta di burgundy.

  • Dalle piste da sci alla città, la down jacket color block di Diesel ha un’anima sportiva.

  • Il capospalla Lanvin è in morbida piuma e si chiude grazie a una zip laterale.

  • Per un tuffo nei mitici anni ’80, il piumino Emilio Pucci si tinge di colorati ghirigori.


Potrebbe interessarti anche