Auto

Nuovo GLC, il crossover secondo la stella

Davide Stefano
9 ottobre 2015

_DSC2973

Abbiamo testato la nuova Mercedes-Benz GLC. Ecco il solito crossover – diranno i più scettici -, tanto oramai in Italia si vendono solo SUV. Su questo punto potrebbero aver ragione, ma sul fatto che sia il solito e monotono SUV, mi sento di dissentire: la nuova GLC, erede della GLK, è tutta nuova, sia dentro che fuori.

Partiamo dalle misure: la GLC é più lunga e più larga rispetto alla GLK e il design si fonda su linee morbide e fluide, smussando gli angoli secchi che aveva il precedente modello. Una caratteristica divenuta tipica della stella, che predilige ora mood dinamici e giovanili.

La nuova GLC, inoltre, è stata sottoposta ad una cura dimagrante di ben 80 kg dal peso complessivo, grazie soprattutto all’uso di materiali come l’acciaio e l’alluminio.

_DSC2982

Mercedes ha poi deciso d’inserire nella lista delle power unit tutti i suoi best seller di vendita, dove troviamo una gamma di motori ben congegnata che parte dalla motorizzazione 220d da 170CV, seguita nell’ordine dalla 250d da 204 CV e dalla 250 da 211 CV, l’unico vero motore a benzina presente in listino. Questo è anche la base del modello ibrido, chiamato 350E e completato da un unità elettrica da 116 CV, che porta la potenza complessiva del mezzo a più di 320 CV totali. Su tutte le versioni di serie troviamo l’ottima trazione integrale 4matic e il rinnovato cambio automatico a nove rapporti – 9G-Tronic. Dai dati si evince che Mercedes ha saputo migliorare del 19% l’efficienza complessiva dell’auto, dai consumi fino al coefficiente di penetrazione d’aria rispetto al GLK.

_DSC3021.NEF

Come optional di rilievo troviamo le sospensioni pneumatiche AIR BODY CONTROL a più camere, che rappresentano una novità in questo segmento, così come il programma per la dinamica di marcia DYNAMIC SELECT ampliato e la trazione integrale permanente 4MATIC, che incrementano sia il comfort di guida, sia l’agilità sportiva su ogni fondo stradale. Presenti inoltre il LED High Performance, gruppo ottico full led che permette un range di visibilità ottimo, e infine il Connect Me con un ampio schermo da 8,4 pollici, dove troviamo il cervello dell’auto.

Una novità importante in casa Mercedes Benz, che entra a muso duro in un mercato ormai ipercompetitivo in cui il SUV ricopre una buona fetta di mercato.


Potrebbe interessarti anche