Design

Nuovo trend per il tableware

Davide Chiesa
30 settembre 2014

MLG1

Spessore, cultura, amore per i viaggi, estetica: sono gli elementi che si percepiscono sullo sfondo quando si incontra la produzione di Mario Luca Giusti. Fiorentino di nascita e milanese di adozione, il designer ha sempre riconosciuto nella commistione tra le arti la linfa vitale del suo lavoro, occupandosi prima dell’azienda calzaturiera di famiglia, fondando nel contempo una casa editrice con un importante catalogo e dando poi vita al progetto di una collezione di oggetti per la casa, un pò per gioco e un pò per caso.

MLG2

Come spesso succede in questi casi, un’idea fresca e allegra come quella di mixare forme artistiche e barocche con materiali plastici che spaziano dal policarbonato, all’acrilico, alla melamina per creare articoli per la casa pratici ed eleganti viene recepita immediatamente e trova subito fortuna.

Il segreto è quello di impreziosire questi oggetti con rimandi alla “grande richesse” e alle tradizionali produzioni vetrarie veneziane o boeme, o di ispirarsi alle forme geometriche di cristalli naturali e diamanti di vari tagli, o ancora di prendere a prestito motivi ornamentali naturali; il tutto declinato in un arcobaleno di colori sempre sgargiante, alle volte trasparente, alle volte lucido e pieno.

MLG3

I due flagship store di Firenze e Milano riprendono questa commistione stilistica anche nell’esposizione dei prodotti, che sono sempre trattati come opere d’arte e riposti in nicchie illuminate che compongono pareti costruite come essenziali facciate rinascimentali, racchiudendo idealmente un mondo prezioso ma accessibile che aspetta soltanto di entrare nelle nostre case.

Davide Chiesa
www.davidechiesa.com