Advertisement
News

Olivier Lapidus è il nuovo direttore creativo di Lanvin

Clarissa Monti
11 luglio 2017

Deciso cambio di rotta per Lanvin: trascorsi appena quattro giorni dall’uscita di scena di Bouchra Jarrar, la griffe chiama Olivier Lapidus come direttore creativo del womenswear.

Classe 1958, il designer vanta trascorsi da Balmain Homme, dove ha lavorato nel biennio 1985-86, per poi raccogliere l’eredità della griffe di famiglia, la Maison Lapidus, fondata dal padre Ted e chiusa nel 2000. Successivamente ha partecipato alla creazione di diverse capsule collection, mentre nel 2013 ha disegnato gli interni dell’Hotel Félicien a Parigi. Più di recente, lo stilista ha lanciato Creation Olivier Lapidus, nuovo brand di digital couture, con defilè visibili solo online e capi acquistabili con formula see now-buy now.

Quando abbiamo iniziato a confrontarci, Lanvin si è dimostrato interessato al mio approccio online – ha raccontato Lapidus a Vogue Usa – le nuove tecnologie possono essere molto pertinenti per le storiche maison di couture francesi”.

Il creativo continuerà dunque a curare la propria label, mentre la sua prima collezione per Lanvin debutterà durante la fashion week parigina con le creazioni per la primavera-estate 2018.

Dopo l’addio di Alber Elbaz, al timone della griffe per 14 anni fino al 2015, e l’abbandono dopo soli 16 mesi di Bouchra Jarrar, si tratta di un momento molto delicato per la Maison fondata nel 1885 da Jeanne Lanvin e ora di proprietà della magnate dell’editoria Shaw-Lan Wang. Con Lapidus è tempo di voltare pagina e cominciare un nuovo capitolo.


Potrebbe interessarti anche