Fitness & Wellness

Omega 3, i nutritivi da non dimenticare

Alessio Rinelli
15 aprile 2014

Omega-3

Si parla spesso di Omega 3, collegando questo peculiare nutritivo alla salute dell’organismo. É però opportuno riflettere accuratamente su di essi per non cadere in un’attenzione superficiale alla loro reale portata. Gli Omega 3 sono una categoria di acidi grassi essenziali, polinsaturi, presenti nelle membrane cellulari e necessari al mantenimento dell’integrità di queste ultime. Il loro stesso nome deriva dalla posizione del primo doppio legame, che partendo dal Carbonio, indicato con il simbolo “omega”, occupa appunto il terzo rango. L’organismo non è in grado di sintetizzarli, pertanto è necessario introdurli nel corpo con la dieta.

Perché questi acidi sono così essenziali? Le proprietà degli Omega 3 sono effettivamente svariate: svolgono una importante azione antitromboica, abbassando i livelli di trigliceridi, tengono sotto controllo i livelli ematici del colesterolo, riducono il rischio di malattie cardiovascolari, favoriscono persino un sonno sereno.

Come inserire correttamente gli Omega 3 nell’alimentazione quotidiana di uno sportivo o, perlomeno, di un soggetto interessato al mantenimento di un’adeguata e salutare condizione fisica?La risposta è semplice: inserendo nella propria dieta alimenti ad alto contenuto di Omega 3. Fonte significativa di Omega 3 sono pesce (tonno fresco, salmone e sgombro in particolare), semi ed olio di lino, noci e alghe, alimenti quindi indispensabili in una corretta dieta. Se si incontrano difficoltà ad inserire tali nutrimenti nella propria alimentazione, può essere opportuno ricorrere a degli integratori. Si ricorda tuttavia che un’alimentazione “naturale” e variegata è generalmente la modalità migliore di costruire un fisico sano ed equilibrato.

Alessio Rinelli