Woman

Orologi grandi per polsi piccoli

Davide Passoni
21 giugno 2016

copertina

Per decenni i polsi gentili delle signore sono stati ornati da orologi da donna caratterizzati da casse minuscole, con quadranti quasi illeggibili. Orologi nei quali l’estetica e la preziosità dei materiali mettevano in secondo piano tanto la funzione, quanto la meccanica.
Da alcuni anni, invece, molte donne hanno cominciato a indossare modelli maschili, spesso oversize, e le maison non si sono fatte sfuggire il trend, proponendo orologi da donna dalle dimensioni sempre più generose, che vestono bene anche i polsi più sottili. Noi ne abbiamo scelti cinque.

  • Omega Speedmaster White Side of The Moon 44,25 mm. Inserito nella scia dei “fratelli maggiori” Dark Side of The Moon e Grey Side of The Moon, questo crono di Omega di un bianco abbagliante è la versione femminile del mitico orologio “lunare” della maison. È animato da un movimento automatico di manifattura, inserito in una cassa in ceramica bianca; completano il tutto il cinturino in pelle bianca e il datario a ore 6.

  • GaGà Milano Carbon 48 mm. Da uomo o da donna? È il dubbio che coglie chi, di fronte a un orologio della maison GaGà Milano, non conosce la storia di questa giovane e rampante realtà meneghina. In realtà è un falso dubbio, perché le collezioni GaGà Milano sono ben distinte a seconda del pubblico cui si rivolgono, ma la loro forza è che le signore possono permettersi pezzi più strettamente maschili, senza rinunciare a praticità e femminilità. Come nel caso di questo 48 mm, dimensione più che generosa ma dissimulata dall’esuberanza degli indici colorati e delle importanti lancette gladio. La carica è manuale.

  • IWC Ingenieur Automatic 40 mm. Un concentrato di arte orologiera e di linearità svizzera, racchiuse in 40 mm. Questo Ingenieur Automatic di IWC è portabilissimo dal gentil sesso e rappresenta un buon biglietto d’ingresso per le signore che vogliono entrare nel mondo della Casa di Sciaffusa dalla porta principale, senza rischiare di scimmiottare i polsi maschili. E se anche non sanno che il movimento automatico è inserito in una gabbia in ferro dolce, per una protezione ottimale dai campi magnetici, se ne faranno una ragione.

  • Officine Panerai Luminor Due 42 mm. In senso stretto, questa proposta della collezione Luminor Due di Panerai presentata di recente al mercato non è un orologio da donna. Da sempre caratterizzati da casse di dimensioni oversize, i segnatempo della Casa svizzero-fiorentina sono pensati per i polsi rudi degli uomini, ma i 42 mm di questo Luminor Due lo rendono indossabile anche dalle signore.

  • Montblanc Bohème Perpetual Calendar 36 mm. Questo segnatempo firmato Montblanc è uno dei vertici di meccanica e raffinatezza raggiunto dalla maison. Difficile far entrare tutte le complicazioni in una cassa da 36 mm, dove meccanica ed estetica devono per forza convivere ad altissimi livelli. Montblanc ci è riuscita, impreziosendo il tutto con diamanti e oro rosso e dissimulando i 36 mm sotto una veste elegante e leggera. Unico.

Grafica a cura di Alessandro Brazzelli


Potrebbe interessarti anche