Woman

Orologi piccoli, grandi emozioni

Davide Passoni
9 giugno 2016
 A Siistra l’Ambassador d’Eleganza Longines Kate Winslet, indossa il modello Longines DolceVita. a destra Jessica Castani indossa il nuovissimo Limelight Gala Milanese di Piaget

A sinistra Jessica Chastain indossa Limelight Gala Milanese di Piaget, a destra l’Ambassador d’Eleganza Longines Kate Winslet indossa il modello Longines DolceVita.

Small is beautiful, piccolo è bello, si dice. Un’espressione che vale anche per il mondo degli orologi femminili, dove molte Maison sono tornate a proporre segnatempo di dimensioni ridottissime, nonostante il trend degli ultimi anni sia quello di un aumento delle misure anche ai polsi delle signore.

Per le affezionate degli orologi che, più che quella segnare il tempo, svolgono la funzione di accessorio fashion, segnaliamo qui alcuni pezzi davvero minuscoli, affiancati a modelli di calibro più importante ma sempre “piccoli” nell’ambito delle famiglie nelle quali si inseriscono.

  • Calvin Klein Watches Minimal | Minimal di nome e di fatto, questo orologio firmato Calvin Klein Watches presenta l’eleganza essenziale e raffinata del brand unita a dimensioni di cassa ridottissime: 24 mm. Completano il pezzo il bracciale in maglia milanese e il quadrante nero o silver Clous de Paris

  • Longines Mini | Il più piccolo in assoluto, con i suoi 16 mm di diametro cassa, il Longines Mini esprime la sua natura più di accessorio-gioiello che di segnatempo grazie ai diamanti incastonati e, soprattutto, ai cinturini dai colori luminosi – rosso acceso, lavanda delicata, beige tendenza, nero chic – che lo rendono vezzoso e portabile

  • Iwc Pilot’s Watch Automatic 36 | Qui siamo a una misura che è oltre il doppio rispetto a quella del Longines Mini (36 mm), poiché abbiamo pur sempre a che fare con un IWC della collezione da aviatore. Ciò che ci ha fatto inserire questo segnatempo (referenza 3240) nella nostra carrellata è il fatto che appartiene a una delle Maison top del panorama orologiero mondiale e alla gamma più piccola, a livello di quadrante, per IWC. Veste bene sia per l’uomo dal polso piccolo sia per la donna, ma chi cerca quadranti microscopici può rivolgersi altrove, perché non sono nel DNA della Maison

  • Wyler Vetta Étoile | Da una Maison che ha fatto la storia dell’orologeria, un segnatempo interessante per i polsi sottili. Benché poco al di sotto dei 30 mm (siamo a 28), i quadranti riccamente lavorati con motivo guilloché del Wyler Vetta Étoile sono un esempio di grande cura artigianale che, insieme alle finiture ricercate e alla preziosità dei diamanti, creano uno stile contemporaneo con una sottile aura rétro

  • Montblanc Bohème Date | Il Bohème Date di Montblanc va segnalato soprattutto per il movimento automatico di alta qualità che si può ammirare attraverso il fondello in vetro zaffiro. È il cuore di un segnatempo femminile che ha tutti i canoni estetici tipici di Montblanc, racchiusi in una cassa da 30 mm. Dimensione non microscopica ma neanche generosa che, grazie alla leggerezza delle linee dell’orologio, sembra ancora più ridotta di quanto non sia. Da avere

  • Philip Watch Kent | Femminile, sobrio e portabile, questo solo tempo della collezione Kent non ha nulla fuori posto: datario, quadrante in madreperla e cinturino rosa in pelle stampa cocco fanno da corollario a una cassa in acciaio da 30 mm. Anche in questo caso, dimensioni non invisibili ma nemmeno generose, ideali per polsi fini


Potrebbe interessarti anche