Advertisement
Leggere insieme

Orsi gentili per il week end… chi vuole un abbraccio?

Marina Petruzio
20 ottobre 2014

chivuoleunabbraccio

Ogni giorno può essere la giornata degli abbracci con Chi vuole un abbraccio?, da Sinnos editore, scritto da Przemyslaw Wechterowics, illustrato da Emilia Dziuback, con la traduzione di Aneta Kobylanska… un vero scioglilingua! Ma la storia che vi trovate dentro, oltre i risguardi, è una favola gentile che invita ad abbracciarsi tanto e più volte al giorno, perché un abbraccio contiene molte cose: è un gesto dai molti significati, tutti straordinariamente positivi e non solo per i bambini! Trasmette affetto, fiducia e protezione, ci fa condividere emozioni e stati d’animo, ci avvicina e, cosa più importante, fa star bene, aiuta a far star bene chi abbracciamo.

È papà Orso che oggi si dedica all’educazione del proprio piccolo, in una mattina dove tutto sembra svegliarsi al nuovo giorno e l’aria profuma di una nuova stagione ed invita alla felicità, al buon umore ed alla gentilezza, a far capriole giù dalla collina o…ad abbracciar qualcuno!
Allora via! Alla ricerca di qualcuno da abbracciare nella grande foresta piena di verde, foglie di ogni tipo e fiori e frutti da far pensare di essere in un giardino botanico! Mentre il sole ancora si sta spazzolando i denti alla ricerca di un vicino da abbracciare! Chi sarà il primo?
Col girare delle pagine si scopriranno tutti gli animali che popolano il bosco, le loro caratteristiche, i loro nomi ed anche, sì!, la loro perplessità: occhi sbarrati e zampette sul cuore, nel vedere all’improvviso comparire da dietro alberi e siepi papà orso, un grizzly alto e potente, con il figliolo accanto…un po’ di suspence: quali le loro intenzioni? E viste le zampe che si protendono con artigli sfoderati c’è ben da chiederselo invece…Possiamo darle un abbraccio, per favore?
Nessuno resisterà, magari non lo vorrà troppo lungo come il Signor Castoro, o magari lo vorrà dato “come si deve” come il Commendator Alce, o forte come piace a Madama Anaconda o dato molto, molto piano come a Mister Bruco o senza troppa confidenza come chiede reticente ma curioso il Signor Lupo mentre cerca dappertutto una bimba con un cappuccetto rosso! O quello che dobbiamo dare a quel cacciatore che sicuramente dei problemi li ha: bisogna spiegargli che ci si può far male con un fucile! Ed abbracciarlo tanto, sperando che poi abbracci anche lui!

Una specie di telefono senza fili, dove invece di sussurrarsi un messaggio lo si da, abbraccaindosi!

Senza titolo

E ricordate di abbracciarvi a fine lettura, come stanno facendo papà orso e Orsetto!

Una piccola ed importante nota: l’albo è stato stampato con le font Leggimi e Leggimiprima, appositamente studiate da Sinnos per agevolare la lettura di tutti, affinchè tutti si diventi, fin da piccoli, grandi lettori con i testi delle conversazioni in stampato maiuscolo e ben colorati per distinguerli dalla parte narrativa.

Dai, abbracciamoci tanto!

Marina Petruzio

Chi vuole un abbraccio?
di Przemyslawicz Wechterowicz
Illustrato da Emilia Dziubak
Tradotto da Aneta Kobylanska
Ed.: Sinnos Soc. Coop. Sociale – Onlus
Collana: I Tradotti
Euro: 11,00
Età di lettura: per tutti


Potrebbe interessarti anche