Leggere insieme

Orsi gentili per il week end

Marina Petruzio
18 ottobre 2014

untitled

Orso ha una storia da raccontare di Philip C. Stead, illustrato dalla moglie Erin da Babalibri per parlare ancora di autunno.
Di un autunno che volge all’inverno, quando ci si deve affrettare a finir di raccogliere more, castagne, bacche, piume e tante altre cosine utili; quando son le ultime foglie a cadere, sollevate dal vento e da lui accompagnate con una piroetta sino a terra in un lento movimento, di quando, stipata l’ultima conserva, si può finalmente pensare ad un luogo comodo e caldo in cui passare l’inverno.
Orso ha una storia da raccontare ed anche se il momento è di attesa e gli occhi si fanno sonnolenti, la vuole raccontare a qualcuno prima di addormentarsi! L’inverno è un tempo troppo lungo per la memoria di un orso!

Così, lento ed assonnato, col muso di velluto, la pancia che balla, morbido gigante buono va per la foresta, le zampe un po’ stanche, in cerca di un amico al quale raccontare questa storia così importante da non poter attendere. Nel suo vagare incontrerà gli amici di sempre e con calma e delicatezza attenderà un buon tempo per il suo racconto, coinvolgendosi volenteroso nelle loro attività del momento, con gentilezza.
Al Topo che ancora deve finire di raccogliere qualche seme, qualcuno di così grande che possa alzar le foglie e senza fatica rendere più fruttuoso e semplice il lavoro potrebbe essere un piacevole aiuto prima di infilarsi nella tana ad aspettar la primavera. All’Anatra che scruta il cielo, becco all’insù, per capire da che parte soffia il vento, potrebbe servire una zampa alzata che quasi lo tocca, per sentirlo meglio. Mi mancherai – Anche tu mi mancherai. Alla Rana che ancora non sa dove passerà l’inverno questa stessa zampa che un attimo prima sentiva il vento potrebbe servire per scavare una piccola buca, una tana profumata di terra smossa da ricoprire poi con una coperta di croccanti foglie colorate. Talpa, invece, lei dorme già laggiù; in fondo ad un lungo corridoio, una stanza di terra compatta, perfettamente su misura, la ospiterà per l’inverno. E lui lassù sopra una riga tracciata a matita a parlar dentro un cumulo di terra, l’ingresso al dedalo di cunicoli, quei tunnel che immaginiamo portare alla dispensa, alla sala dei banchetti, a quella stanza dove talpa dorme già tranquilla. Buonanotte, Talpa.

orso-ha-una-storia-da-raccontare-L-MnyH7B

Il tempo passa senza che nessuno ne abbia per ascoltare la storia di Orso.
E con i primi fiocchi di neve l’inverno si annuncia e Orso comincia anche lui ad avere sonno…
In un luogo e in un tempo sospeso nel bianco della pagina, dove un bosco appena accennato di alberi a matita e colori decisi ma gentili allo stesso tempo che a volte stentano a star nei bordi, nel blu di qualche foglia che cattura l’occhio e nel rosa di tre nubi di un tramonto autunnale, ecco che un orso grizzly ci meraviglia per bontà d’animo e capacità d’ascolto. In quei gesti: il chinarsi ad ascoltare il Topo e ricordarsi di raccogliergli una ghianda per quando lo rincontrerà in primavera, nel controllare la direzione del vento accertandosi che quello è il vento ed il momento giusto per far partire l’amica Anatra, nell’accogliere sulla sua grande pancia la Rana, ascoltandola pensoso, nel sedersi per terra per meglio scavarle una tana, su misura, nel non insistere e non svegliare Talpa ma attendere il suo naturale risveglio con pazienza e rispetto, il grande muso posato a terra per non mancare il momento in cui il capino comparirà, occhi strizzati, alla luce abbagliante. Là in attesa paziente.
È un vero dono questa storia, dal breve ed intenso testo, che invita alla calma ed alla gentilezza, che parla in modo soave di amicizia di tempo altrui…in una sera d’autunno, sprofondati in una poltrona comoda, avvolti da una morbida coperta con occhi sonnolenti ad ascoltar la storia di Orso.

Marina Petruzio

Orso ha una storia da raccontare
di Philip C. Stead ed illustrato da Erin E. Stead
Traduzione di Cristina Brambilla
Ed.: Babalibri
www.babalibri.it
Euro: 13,00
Età di lettura: per tutti


Potrebbe interessarti anche