Woman

Orsola Mainardis: puro spirito di Venezia

Alberto Corrado
23 ottobre 2013

K5ZJ8070 copia

Un marchio di alta gioielleria in cristalli e vetri soffiati di Murano, che dal 2001 – anno in cui Orsola Mainardis apre il suo atelier – anima la vita della Laguna.
E proprio la tradizione è il punto di forza del brand, che porta il suo stesso nome: una storia di stile, di semplice e sofisticata eleganza, di cura dei dettagli e di alta manifattura, di Made in Italy, ispirata all’anima dei luoghi più affascinanti al mondo: Venezia.
Come ci racconta lei stessa nella sua casa veneziana ricavata da un vecchio faro.

Orsola Mainardis è Made in Italy. Quanto è ancora importante oggi nel mondo del gioiello e quanto per te è ancora rappresentativo?
E’ importantissimo in quanto rappresenta per tutto il mondo il sogno.
Oggi è possibile avere accessibilità a tutto, ma pochissime cose riescono ancora ad emozionare e penso che questa sia la particolarità del Made in Italy.

A che cosa ti ispiri quando disegni una nuova collezione? Quali sono i riferimenti oggi per affascinare?
Il mondo del lusso è in continuo movimento: la donna che si avvicina al gioiello ha un approccio completamente diverso rispetto a quello che veniva percepito anni fa. Il gioiello nel nostro immaginario non rappresenta più un bene di lusso, un ricordo di famiglia, ma ha in sé qualcosa che cattura e che affascina. Indossabile in qualsiasi momento.

002scelte

Chi acquista Orsola Mainardis?
E’ una donna con molta personalità, perché il brand è un gioiello con una forte connotazione.
Ho realizzato collezioni che ognuno può percepire a proprio modo. Realizzo gioielli accessibili a tutti e l’importanza per me è quella di mantenere in ogni mia collezione la concezione del gioiello nella sua manifattura, nella sua cura estetica.

I tuoi clienti intervengono nella realizzazione del gioiello?
Sicuramente sono una delle mie fonti di ispirazione, nonostante il mio principale riferimento nella creazione di gioielli rimanga Venezia nel trascolorire delle giornate e delle stagioni.

Qual è la tua Venezia?
La mia Venezia è quella fuori dal glamour o da cartolina turistica: la Venezia semplice in cui è possibile vivere il mare e la sua natura.

012scelte ok

In che modo è rappresentato nei gioielli Orsola Mainardis lo spirito di Venezia?
Non sono gioielli statici ma sempre in movimento, hanno forme arrotondate e smussate, non c’è mai nulla di spigoloso, sono molto solari, semplici ma sofisticati: è in tutti questi elementi che risiede la storia di Venezia.

Hai realizzato una collezione di clutch con manici gioiello: come mai questa scelta?
La mia gioielleria nel suo concetto classico non viene recepito da una determinata fascia di clientela, forse perché il mondo della bigiotteria non si avvicina a loro.
Ed è anche per questo motivo che ho deciso di realizzare una collezione di borse in pitone e in pelle che ha un grande successo perché si è mantenuta la cura del dettaglio, l’attenzione alla manifattura: è rifinita nello stesso modo in cui viene realizzata una collezione in cristalli o vetro.

Qual è la tua forza?
Senza dubbio è quella di essere un laboratorio, mantenendo intatta la tradizione dei vecchi orafi veneziani.

006scelte

Che cosa consiglieresti a chi si reca a Venezia?
Venire al Lido nella punta più estrema, la passeggiata lunga la costa che porta al faro.

Il pezzo più richiesto?
“J’adore” è ancora il gioiello più richiesto, anche nelle sue vesti speciali, ma anche le pettorine dove risaltano i colori dei cristalli.

Quanti negozi distribuiscono il tuo brand?
Oltre a Venezia, sono presente in alcuni punti selezionati in Italia, mentre all’Estero sono a Monaco di Baviera, Montecarlo e in Canada.

K5ZJ8122

Che tipo di lavorazione caratterizza i suoi gioielli?
Un gusto per il particolare e la creatività che può spaziare molto.
Mi piace dare grande importanza ai dettagli, che risalti la bellezza del cristallo o del vetro. Credo sia questo che mi differenzia dagli altri brand.

Tra i gioielli Orsola Mainardis ce n’è qualcuno che in particolare a cui sei affezionata?
Non nel particolare ma a quelli dove ci sono più colori.

Progetti per il futuro?
Ampliare la famiglia guardando di abbinare le clutch ad un scarpa o ad un sandalo mantenendo l’uso artigianale dei cristalli e vetri di Murano.

Info: www.orsolamainardis.it

Intervista a cura di Alberto Corrado

K5ZJ7934 bis


Potrebbe interessarti anche