Beauty

Palette ed altri misteri

Benedetta Fiorini
3 marzo 2014

palette dior

Uno degli enigmi del makeup, anche per gli stessi truccatori, rimane quello delle palette di ombretti da 5 o 6 colori commercializzate dai più noti brand di makeup. Perché azzardare comprando una palette piuttosto che ombretti sfusi?

Secondo una statistica circa i prodotti beauty meno acquistati, queste rimangono ai primi posti, in quanto hanno costi molto elevati e, per la maggior parte delle donne, risulta incomprensibile come combinare i molti colori per ottenere un look da urlo. Insomma, la questione risulta fuorviante.

Ecco un piccolo vademecum su come scegliere la propria palette e su come creare un look utilizzandone tutti i colori!

Innanzitutto partite dalla tonalità: se sapete che un certo colore vi valorizza optate per quello e per tutte le sue sfumature. Esempio: siete bionde con gli occhi azzurri? Marroni, rosati e pesca e colori caldi in generale.

Partiamo dall’esaminare la palette tipo e utilizziamo come metro di riferimento la classica ed intramontabile 5 colori di Dior.

Abbiamo quasi sempre 2 colori chiari, 2 più scuri e uno chiaro shimmer.

Iniziate stendendo su tutta la palpebra mobile il colore più chiaro o l’illuminante. Definite la piega dell’occhio con uno dei due colori più scuri, di solito si preferisce quello che nella palette risulta essere il meno scuro tra gli scuri. Prendete ora il colore più scuro dell’ intera palette e usatelo bagnato come eyeliner oppure per ridefinire ancora di più la piega esterna dell’occhio. Infine, con l’ultimo colore che vi sarà rimasto procedete stendendolo su tutta rima inferiore dell’occhio, cercando di sfumarlo con un tono più scuro solo nella parte più esterna della rima.

Benedetta Fiorini


Potrebbe interessarti anche