News

Pandora premia le donne che osano

Alice Signori
23 gennaio 2014

PANDORA WLY_21.01.2014_CHIOSTRO

“Women like you” è la scommessa di Pandora giunta ormai alla seconda edizione. Con un montepremi di 45.000 €, il concorso premia idee imprenditoriali in cui le donne, in tre diverse categorie, dimostrano che i veri cambiamenti sono frutto dell’inventiva e della passione nel fare ciò che si ama.

PANDORA WLY_21.01.2014_GIURATE

Nove le finaliste, tre le vincitrici: Maria Adele Vigilante (donne under 30); Laura Nani (donne per il sociale) e Beatrice Martini (donne per l’impresa). I tre progetti sanno tutti parlare al cuore: Maria Adele vuole regalare protesi per camminare e per correre a quei ragazzi che, come lei, hanno perso l’uso degli arti inferiori; Laura ha fondato un’associazione (Cuore di Maglia) sparsa su tutto il territorio nazionale che crea lavori a maglia da donare ai neonati prematuri ospitati in terapia intensiva e Beatrice ha sviluppato una piattaforma on-line per mettere in contatto domanda e offerta di lavoro, soprattutto a livello territoriale.

PANDORAWLY21.01.2014_VALENTINAMOLINARIMRKTGMANAGER_MARIAADELEVIGILANTE_MASSIMOBASEIMANAGINGDIR_BEATRICEMARTINI_TERESAMANNINO_LAURANANI

La premiazione dell’edizione 2013, avvenuta il 21 Gennaio a Palazzo delle Stelline, è stata presentata da Teresa Mannini, che con simpatia e intelligenza ha fatto da voce narrante alla serata.
Le giurate del concorso che hanno selezionato le 9 finaliste dalle oltre 1600 candidature inviate sono donne e volti noti nel mondo della cultura, dell’istruzione e dell’ informazione: Piercarla Delpiano (Presidentessa del Palazzo delle Stelline); Gabriella Lojacono (Professore Associato dell’Università Bocconi); Stella Pende (firma di Panorama e Donna Moderna); Cinzia Sasso (giornalista de La Repubblica) e Teresa Seta (co-fondatrice di “People in Touch”).
Una serata per celebrare un ambizioso progetto che svela un’Italia tutta al femminile, dove le idee hanno ancora valore e la fede nelle proprie passioni è la sola e unica carta vincente.

Alice Signori


Potrebbe interessarti anche