A modo mio

Pappa al pomodoro con stracciatella di burrata profumata al limone

Raffaella Mattioli
10 luglio 2014

1

La pappa al pomodoro è un primo piatto tipicamente toscano preparato con pane toscano, pomodori pelati, aglio, basilico e abbondante olio extravergine di oliva. Ora che i pomodori sono buonissimi provatela servita a temperatura ambiente, sarà un invitante e leggero primo piatto da gustare irrorato con del buon olio extravergine di oliva, foglioline di basilico e stracciatella di burrata, golosissimo e profumato!

Ingredienti per 4 persone:
800 gr. di pomodori (se possibile San Marzano maturi)
8 fette di pane toscano (4 spesse un dito e 4 sottili, tutte senza crosta)
250 gr. stracciatella di burrata
1 litro di brodo vegetale (carota, sedano, cipolla e patata)
Olio evo, 3 spicchi d’aglio, 15 foglie di basilico, scorza di 1 limone
1 cucchiaino di zucchero, sale e pepe q.b.

Tempo di preparazione: 40 minuti circa

Procedimento:
Preparate il brodo vegetale (in acqua fredda carota, sedano, cipolla e patata), e fate bollire per mezz’ora.
Nel frattempo tagliate il pane toscano in 4 fette spesse un dito e in 4 fette sottili, togliete la crosta, quindi tostatele infornandole per qualche minuto (senza sovrapporle) a 200°. Una volta estratte dal forno, lasciatele intiepidire.
Scottate i pomodori in acqua bollente per 1 minuto ,quindi scolateli e lavorateli al passaverdura in modo che le bucce rimangano sullo stesso.
Raccogliete la passata in un contenitore. Disponete le 4 fette di pane spesse in una pentola, quindi versatevi sopra la passata di pomodoro e abbondante brodo vegetale, tanto da ricoprirle; salate, pepate, unite un cucchiaino di zucchero, l’aglio, 10 foglie di basilico e cuocete a fuoco basso per 40-50 minuti, per fare evaporare il liquido.
Mescolate di tanto in tanto per ridurre il pane in pappa. A cottura avvenuta, aggiustate eventualmente di sale quindi spegnete il fuoco.
Togliete gli spicchi d’aglio. Disponete le 4 fette di pane sottili nei piatti fondi e versatevi sopra la pappa di pomodoro, irrorate con abbondante olio extravergine di oliva.
Ponete al centro del piatto la stracciatella di burrata, grattate sopra la scorza del limone e decorate con le rimanenti foglie di basilico spezzettate.

Nota‎: Se non avete tempo, potete usare un’ottima passata di pomodoro già pronta.

Vino consigliato:
Rimaniamo in Toscana con l’ottima Vernaccia di San Gimignano della Tenuta le Calcinaie;‎ un vino bianco dal colore giallo paglierino, il profumo è fine e delicato con piacevoli note fruttate e floreali, in bocca è asciutto, sapido e armonico.

Raffaella Mattioli

In questa rubrica Raffaella Mattioli propone ricette veloci, gustose e leggere per aver golosamente cura di se stessi e del proprio tempo. Inoltre, offre consigli e suggerimenti preziosi per esplorare il mondo attraverso profumi e sapori e organizza a casa vostra piccole cene, con menù a vostra scelta (per info scrivete a raffigioca@libero.it). Raffaella possiede due grandi passioni, le pietre preziose e la cucina. Della prima ha fatto un lavoro, della seconda un hobby con cui rilassarsi, giocare con le figlie e allietare gli amici.


Potrebbe interessarti anche