Lifestyle

Parigi, il lusso immortale

Sara Ottavia Carolei
27 settembre 2013

montaigne

Parigi è sempre stata l’unica vera rappresentante del concetto di lusso. Una mecca, una città in cui tutto ciò che passa si può trasformare in oro. Senza niente togliere alle altre capitali della moda – New York, Londra e Milano –, Parigi resta sempre e comunque l’unico tesoriere di quell’eleganza inaccessibile che rende la moda una macchina creatrice di sogni e immaginari. Oggi, nel pieno della Fashion Week, le presentazioni delle collezioni primavera-estate 2014 si susseguono in un turbinio di bellezza che mescola lustrini ancien régime e avanguardia ben calibrata. Sarà perché è l’ultima settimana, sarà perché l’inverno inizia a imporsi, sarà perché la stanchezza si fa sentire e l’adrenalina cala, ma qui si respira un’aria più quieta e professionale, un’aria che a New York, Londra e Milano a volte manca. Dev’essere per quel rispetto silenzioso che vive nei cuori di chi la moda la ama e la fa per davvero. E che, davanti a Parigi, china la testa, toglie le mise eccentriche a tutti i costi e indossa una speranza di stile immortale.

Sara Ottavia Carolei


Potrebbe interessarti anche