Pascal Vicedomini, che ha insegnato la Dolce Vita di Ischia e Capri ad Hollywood

Eliana Miglio
9 febbraio 2016
image-09-02-16-05-17-1

Pascal Vicedomini e Darina Pavlova

Pascal Vicedomini è una persona geniale. La prima volta che l’ho compreso è stato alle 3 del mattino di una notte di qualche anno fa: eravamo ad Ischia e ci siamo incontrati mentre rientrava in albergo su di una Vespa, portando con sé sua moglie e Trudy Styler, la moglie di Sting, allora presidente di giuria del suo Festival, in quanto produttrice.
Loro tre, insieme su quella vecchia Vespa azzurrina, così allegri ed informali pur avendo lavorato, dopo una meravigliosa festa con canti e balli, mi hanno fatto capire perché lui è diventato un vero anfitrione del Made in Italy.
Lui non ha cercato di far conoscere gli autori italiani all’estero, bensì ha portato in Italia lo star system americano e non solo. Tutti i premi Oscar di questi ultimi anni e tutti gli attori internazionali in rampa di lancio sono passati dal festival di Capri e dall’Ischia Global Film Festival.
La formula magica di Pascal è essere rimasto sempre se stesso, cioè un napoetano attento e generoso, riuscendo a moltiplicare il suo affetto e la sua cura per ognuno dei suoi ospiti.
E dunque ha scelto non di portare gli italiani all’estero, ma al contrario di trainare gli stranieri – Hollywood e premi Oscar degli ultimi anni – in Italia. Oggi ovviamente è in grado di creare connection e business anche per gli italiani che segue a Los Angeles, ma è pur vero che ha iniziato regalando la Dolce Vita di Ischia e Capri ai big del cinema mondiale.

20160209090439

Pascal Vicedomini e il regista Matteo Garrone

Per il suo compleanno agli Studios, sabato sera, hanno partecipato alcuni dei suoi più cari amici: Aurelio De Laurentis con la moglie Jaqueline, Fulvio Lucisano con la figlia Paola, Enrico Vanzina con la moglie Federica, Enrico Lucherini, Giancarlo Carriero proprietario del Regina Isabella di Ischia, Fabio Testi con la moglie e Sandra Carraro, sua amica da sempre. E ancora Manfredi e Vittoria Windishcraez, Tony Renis e la moglie Elettra, Rita Pavone, Franco Nero, la produttrice Darina Pavlova, Arturo Artom sceso apposta da Milano, Rocco ed Ester Crimi, Maria Pia Ruspoli, la stilista di costumi Marisa Padovan, il regista Matteo Garrone, ma anche l’intellettuale Giuseppe Scaraffia. E ancora Arturo Diaconale, consigliere d’amministrazione Rai, e la bravissima pr Maria Paola Piccin.
Insomma, una serata riuscita con ottimo cibo e balli scatenati. con giovani attori ed attrici e coppie inossidabili del cinema italiano e non solo.
Grazie, Pascal, è sempre un piacere!