Children's

Pasqua 2016: style tips formato kids

Martina D'Amelio
13 marzo 2016

copertina-easter-kids-2016-2

Pulcini, uova, coniglietti, colore e tanta allegria. La Pasqua dei bambini si avvicina e porta con sé un assaggio di primavera, all’insegna di sorprese dallo stile inconfondibile.

Quella faccia meravigliata, tipica dei piccoli alle prese con l’apertura dell’uovo di cioccolata. Le tinte della carta regalo, punteggiate di tocchi pastello. Il giallo del sole che ci fa sempre più compagnia con l’avvicinarsi della stagione calda. Il naturale sorriso e la voglia di divertirsi dei bambini nei giorni di festa.

Questo è tutto quello che ci ha ispirato nella scelta dei nostri style tips formato kids per la Pasqua. Capi, accessori, giocattoli da mangiare con gli occhi, indossare per festeggiare in famiglia, nascondere nell’involucro dolce per rendere ancora più speciale una data importante.

Sfoglia la gallery di capi, accessori e gocattoli per la Pasqua 2016:

  • Abitino e coulotte fantasia per le baby girl, Trussardi Junior

  • Maglione in cotone con cappuccio e orecchie da coniglietto pasquale, Oeuf Nyc

  • Camicia a mantellina gialla in voile di cotone con manica a farfalla, Il Gufo

  • Treggings stampa bunny in twill di cotone slim, H&M

  • Il caban e l’abitino leggero fanno parte della collezione “Non ti scordar di me” di Minina per la primavera-estate 2016

  • Anne Kurris firma il crop-top in viscosa: protagonisti un pulcino e un simpatico coniglio

  • Si chiama PakoNico il cucciolo di peluche di Imaginarium

  • Rabbit face per il vestitino in jersey con maniche vichy a contrasto, Billieblush

  • Romantica e total pink la t-shirt Lenora di Paul Smith Junior

  • Il cestino pasquale è pieno dei celebri Tsum Tsum, i peluche impilabili di Disney Store con le sembianze di Minnie, Topolino, Winnie the Pooh e Ih-Oh

  • Un coniglietto fa l’occhiolino sulla t-shirt per le più piccole, con colletto e maniche di rouches, Kid’s Company

  • Scarpine in lana con applicazioni pasquali interamente realizzate a mano, Story Loris

 


Potrebbe interessarti anche