Advertisement
Food

Pasta e fasoi

Giulia e Antonella
13 gennaio 2014

Svolazzi_141013

Il 2014 si è aperto all’insegna della pioggia: per riscaldarmi allora ho preparato la classica “pasta e fasoi”!
La ricetta è originale: proviene da un libro di cucina veneta custodito gelosamente da mia nonna prima e da mia madre poi. Ora è arrivato il mio turno! Leggendolo ho scoperto che a seconda della provincia veneta in cui si risiede la pasta è differente.
A Verona si fa con tagliatelle o bigoli, a Vicenza con le tagliatelline, a Venezia con i ditalini, a Padova e Treviso con la pasta piccola! Io sono un miscuglio di province, viste le origini dei miei genitori e dei nonni.
Però su una cosa non transigo: la pasta e fagioli si fa alla veneziana, con i ditalini. Il segreto è cuocerla a fuoco basso in una pentola grande.

Ingredienti per 4 persone:
600g di fagioli di Lamon I.G.P. (Borlotti) sgusciati (freschi o se secchi non importa)
2 patate (a piacere; io, ad esempio, se metto le patate non metto la pasta)
brodo vegetale
Acqua
Sale e pepe
Peperoncino per il condimento
Olio EVO
Parmigiano
150-200g di pasta

Tempo di preparazione: 15 minuti +60 minuti di cottura + il tempo di ammollo dei fagioli (una notte)

Procedimento: prendete i fagioli e metteteli a bagno in abbondante acqua tiepida per una notte intera.
Preparate il brodo vegetale in una pentola grande.
Scolate bene i fagioli e metteteli a bollire nel brodo. Fate cucinare a fuoco basso, per almeno 45 minuti. Aggiungendo di volta in volta il brodo necessario (non esagerate, non devono essere troppo “brodosi”). Unite un poco di peperoncino (o pepe) e aggiustate di sale.
A questo punto aggiungete la pasta e fate cucinare finché non sarà cotta. Togliete dal fuoco, aggiungete un filo di olio EVO ed un po’ di Parmigiano. Lasciate riposare la vostra pasta e fagioli per 5 minuti a pentola coperta.
Servite ben calda.

Idee per la tavola: questa volta ho pensato a un pic-nic in sala da pranzo! Una cosa semplice, per una domenica “pigra” passata a chiacchierare davanti al caminetto!
La tavola è dominata da un roller a scacchi colorato che, visto il grigiore della giornata, ci stava tutto! Anche i piatti richiamano la primavera, e sono caratterizzati da farfalle colorate. Lungo la tavola ho posizionato un po’ di assaggini di verdura e dell’affettato. Tutto pronto per il pic-nic invernale!


Potrebbe interessarti anche