Cinema

Peggy Guggenheim: una vita da art addict

Martina Mainardi
22 marzo 2016

dogwoof-documentary-peggy-guggenheim-art-addict

Nelle sale dal 14 Marzo il nuovo docu-film di Lisa Immordino Vreeland: Peggy Guggenheim: Art Addict racconta la straordinaria esistenza di Peggy Guggenheim, la collezionista più famosa al mondo.
La regista, che aveva scelto come opera prima il ritratto di Diana Vreeland, decide ancora una volta di portare sul grande schermo un donna simbolo dell’emancipazione femminile  attraverso un mix perfetto di aneddoti personali ed esperienze professionali.
Peggy Guggenheim: Art Addict nasce dal ritrovamento dell’ultima intervista rilasciata dalla collezionista nel 1979 e da una serie di materiali inediti raccolti dalla regista. Il risultato è una sequenza incessante di immagini che vanno dai preziosi interventi di galleristi, critici e artisti, alle riprese di quadri, sculture e installazioni che hanno fatto la storia dell’arte contemporanea.

maxresdefault
Erede di una ricchissima famiglia ed erudita autodidatta, Peggy Guggenheim si presenta con una personalità fragile e spesso incompresa, come una donna che ha saputo emanciparsi grazie al suo grande intuito per gli affari. La ricordiamo come una delle figure più  stylish ed eccentriche del Novecento, ma anche come la pioniera di un’arte considerata spazzatura dalla società dell’epoca. Una personalità di successo con una vita travagliata fatta di eccessi, ossessioni e mancanze che l’hanno resa eccezionale.


Potrebbe interessarti anche