Fotografia

Perfezione e provocazione: gli scatti di Robert Mapplethorpe a Torino

Flaminia Scarpino
4 gennaio 2017

foto-1

Fino all’11 febbraio la Galleria Noero di Torino darà casa agli scatti firmati da Robert Mapplethorpe, uno dei più celebri maestri statunitensi dell’obbiettivo, per cui fotografia era “un modo sbrigativo per fare una scultura”.

Il bianco e il nero, i chiaroscuri, la danza delle luci, uniti nella provocazione, ci trascinano nell’universo di uno dei più interessanti protagonisti del panorama fotografico del secolo scorso, tra ritratti, nature morte, nudi maschili e femminili, corpo e sensualità.

Le immagini, ricche di contrasti e suggestioni, percorrono la sua vicenda creativa dagli anni Settanta, caratterizzati dalla ricerca continua della sperimentazione, fino agli anni Ottanta, dominati dalla ricerca del piacere.

La Galleria – un imponente palazzo settecentesco su Piazza Carignano – ci apre le sue porte con la raccolta degli scatti ispirati dai fiori, per poi condurci tra le grandi sequenze dedicate ai due modelli preferiti dell’artista: Milton Moore e Dennis Speigh. La maestosa stanza principale, circondata da grandi specchiere, è invece interamente dedicata al famoso autoritratto con il coltello del 1983.

james-ford

Robert Mapplethorpe ci ha lasciati nel 1989, portato via dall’AIDS. Celeberrimo il ricordo di Patti Smith custodito nel memoriale “Just kids”: “L’ultima immagine di lui fu come la prima. Un giovane che dormiva ammantato di luce, che riapriva gli occhi col sorriso di chi aveva riconosciuto colei che mai gli era stata sconosciuta”.

A noi piace pensarlo come l’uomo che è entrato nel mondo della fotografia perché gli sembrava “fosse il veicolo perfetto per commentare la follia dell’esistenza odierna”. Non andiamo a vedere solo una mostra, ma il provocatorio coraggio di provare a catturare la nudità dell’esistenza, la temerarietà di un uomo che si è nascosto solo dietro la macchina fotografica.

 

Robert Mapplethorpe
Galleria Franco Noero
Torino, Piazza Carignano 2, 1123
Martedì-Sabato 12.00-20.00


Potrebbe interessarti anche