Persone rare e meravigliose

Umberta Gnutti Beretta
9 ottobre 2015

FullSizeRender-2

Di solito mi piace raccontarvi di eventi, viaggi, personaggi internazionali con stili di vita privilegiati; oggi invece ho deciso di cambiare un po’ rotta e di parlarvi di una realtà che seguo con passione da circa tre anni. Una realtà assolutamente locale, nient’affatto esotica, alla periferia sud di Milano. Una realtà autenticamente genuina, fatta di persone semplici, che vivono le loro vite con l’idea non di primeggiare, bensì di condividere. Persone assai rare. Sono loro l’anima dell’associazione “L’impronta” e della cooperativa sociale “Via libera”: la prima accoglie, oltre a bambini in difficoltà, anche adulti disabili, mentre la seconda si occupa di questi ultimi, offrendo loro la possibilità di avere autonimia e riconoscimento tramite il lavoro.

Schermata 2015-10-09 alle 12.57.40

Quattro anni fa hanno aperto il ristorante Gustop, che impiega e retribuisce, tra gli altri, sette persone disabili; due anni dopo è nato Gustolab-buoni come il pane, una piccola formeria nella stessa zona. Oggi Gustolab si autosostiene e come Gustop dà lavoro a delle persone fragili.

Questo meraviglioso gruppo di persone guidate da Andrea Motti non si stanca mai e oggi hanno un altro bellissimo sogno: si chiama Agrivis, un grande orto nella zona sud di Milano. Un ritorno alla natura e un’altra bellissima occasione di riscatto e fonte di orgoglio per le persone che potranno lavorarci.

Non vi sembra un’idea giusta? Non vi pare fantastico e finalmente umano che in un’epoca di startup, guadagni facili, successi mordi e fuggi, pressione a fare tutto in tempi record… ci sia chi sia disposto a rallentare per aspettare chi magari da solo non ce la farebbe ad arrivare al traguardo?

A me sì, credo che sia davvero fantastico.

 

Se volete potete votare il progetto che sta concorrendo ad un bando al seguente link.